Avellino solidale: presentata in prefettura “Calzini del cuore” per l’Ucraina

Condividi

Il prefetto: un modo per costruire vicinanza e inclusione

«Un modo per abbracciare i ragazzi ucraini, per costruire vicinanza e solidarietà» con i bambini e adolescenti fuggiti dal conflitto nel loro Paese e riparati in provincia di Avellino. Così il prefetto Paola Spena ha descritto la manifestazione “Calzini del cuore” durante il suo messaggio di saluto nel corso della presentazione dell’iniziativa, l’altroieri in prefettura.

Organizzata dall’associazione “Provarci sempre”, con la collaborazione del comune di Mercogliano, “Calzini del cuore” testimonia «un’Irpinia che si muove con grande accoglienza e una grande sinergia tra istituzioni, associazioni e scuole di tutta la provincia», ha proseguito il prefetto parlando anche degli accordi della prefettura «con 11 comuni», oltre alle altre intese in corso «per poter avere la disponibilità di ulteriori alloggi per sopperire ai bisogni di quanti sono sfuggiti dalla guerra», mentre nel frattempo per i ragazzi ucraini «è stato creato un percorso il più agevole possibile per ottimizzare gli adempimenti» anche scolastici «necessari a un inserimento graduale, ma sempre più inclusivo in questo contesto territoriale».

Alla presentazione hanno partecipato rappresentanti delle Forze dell’ordine, i sindaci di Avellino e Mercogliano, la presidente dell’associazione organizzatrice e rappresentanti della comunità ucraina di Avellino, oltre a tanti scolari della provincia collegati da remoto.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]