Avellino, i fondi Pnrr decisivi per contrastare lo spopolamento delle aree interne

Condividi

Il prefetto sottolinea ai sindaci del territorio le opportunità e i rischi connessi con l’utilizzo delle risorse

«È sempre più necessario rafforzare la coesione ed il raccordo con le varie componenti istituzionali, al fine di dispiegare un’azione amministrativa improntata ai principi di efficienza, legalità e trasparenza, anche nell’ottica della prevenzione da condizionamenti e pressioni». Lo ha sottolineato il prefetto di Avellino, Paola Spena, incontrando oggi in prefettura i sindaci neo eletti di di Atripalda, Gesualdo, Grottaminarda, Pietradefusi, Santo Stefano del Sole, Sirignano, e Solofra, ed i primi cittadini riconfermati di Baiano, Capriglia, Chianche, Flumeri, Fontanarosa, Montemarano e Montemiletto.

L’importanza delle sinergie tra istituzioni è evidenziata soprattutto in tema di investimenti del PNRR – ha spiegato il prefetto  – che rappresentano una grande opportunità da cogliere in pieno per rilanciare i territori e contribuire a debellare l’endemico fenomeno dello spopolamento che interessa le aree interne e a ridurre i divari.

Spena ha confermato, inoltre, la disponibilità della prefettura a sostenere le iniziative delle Amministrazioni locali impegnate nella definizione di progettualità tese a rispondere ai bisogni della collettività. Inoltre, nel prendere atto della cronica carenza di risorse umane, il prefetto ha sensibilizzato i comuni a ricorrere anche a strumenti convenzionali con le realtà limitrofe.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]