Autismo. Zinzi: “Terapie Aba annunciate e mai partite, la politica gioca sulla pelle dei bambini”

Condividi
“Quando agli annunci non seguono i fatti la politica lancia un brutto segnale. Se poi a farne le spese sono i bambini, allora questa pratica diventa ancora più riprovevole. È accaduto con la ripresa delle terapie Aba per i piccoli pazienti. Con una nota inviata alla stampa l’1 Maggio, il presidente della Commissione Sanità Stefano Graziano aveva informato che lunedì 4 maggio sarebbero riprese le terapie. L’unica cosa avviata, invece, è stato il piano di sorveglianza dell’Asl di Caserta attraverso l’effettuazione dei tamponi. Sicuramente una decisione giusta che tutela le famiglie e gli operatori, ma che non corrisponde a quanto annunciato”.
Così il consigliere regionale Gianpiero Zinzi che ha accolto le legittime preoccupazioni delle famiglie dei bambini affetti da disturbo dello spettro autistico.

“Ad oggi ancora non si conoscono i risultati dei test e non c’è una data per la ripresa delle terapie. Tutto questo diventa inaccettabile quando bisogna fare i conti con le false speranze alimentate tra i genitori da parte chi invece dovrebbe fornire risposte certe. Mi appello all’Asl affinché indichi realisticamente una data di riavvio del progetto”.

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]