Assessore Trapanese: “Ministero disabilità ghettizzante”. Poi la proposta. L’intervista nel format Il Monito, in onda questa sera su Tv Luna

Condividi
“Il ministero della disabilità fa poco. Intanto un ministero della disabilità è un po’ ghettizzante, ma immaginare di avere invece all’interno di ogni ministero un esperto, un ruolo legato alla disabilità. Perché dobbiamo capire che le persone disabili sono prima persone, poi disabili. Sono persone che devono lavorare, che devono mangiare, che devono costruire una famiglia, che devono aprire una attività, quindi vengono interessati tutti i ministeri. L’ideale sarebbe costruire una struttura che sia dedicata alla disabilità trasversale per tutti i dicasteri, in modo che quando si progetta un provvedimento legislativo si tenga conto già delle disabilità”.
Così l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli, Luca Trapanese, ospite del programma “Il Monito” di Rosa Criscuolo, condotto da Lorenza Licenziati e Rosa Criscuolo, in onda questa sera alle 22.30 su Tv Luna. Una proposta, quella lanciata dall’assessore Trapanese che mette in risalto anche le difficoltà di una interazione istituzionale con i vari ministeri per le molteplici attività sul territorio legate al mondo della disabilità.
Nella stessa puntata è stato ospitato l’intervento del prof. Francesco Donato Perillo, sindaco di Partenope. Alla domanda “Abbiamo bisogno di più risorse o di usare meglio quelle esistenti?”, Perillo ha risposto: “Io capisco l’attesa dovuta al dissesto finanziario della città, però mi chiedo se ci possiamo permettere un sindaco in stand-by. Siamo passati da una politica populista a una politica eccessivamente prudente e attendista. Mi sembra anche giusto, com’è nello stile del nostro sindaco, programmare, fare le cose in modo ingegneristico, un passo alla volta, Ma le attività a medio e lungo termine non sono incompatibili con piccole iniziative che diano immediatamente un segnale in città e per le quali non siano necessari grandi risorse economiche”.
Il Monito ha prodotto il primo risultato: l’assessore Trapanese organizzerà un incontro a breve tra il sindaco di Napoli, Manfredi e il sindaco di Partenope, Perillo.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]