Arrestati 6 trafficanti di esseri umani in una operazione aeronavale della Guardia di finanza

Condividi

Intercettato un peschereccio con 89 migranti proveniente dal Nord Africa e diretto verso le coste ioniche della Calabria

NARDONE

Nuova operazione della Guardia di finanza per il contrasto al traffico di migranti che interessa le coste ioniche delle Calabria, in relazione agli arrivi di imbarcazioni dalle coste del Mediterraneo orientale.

A circa dieci miglia da Roccella Jonica (Rc) è stato intercettato questa notte un peschereccio di grosse dimensioni che, partito dalle coste dell’Africa settentrionale, si stava dirigendo verso il territorio italiano per scaricare i migranti trasportati.

L’individuazione in mare aperto del natante sospetto, grazie all’utilizzo di assetti aerei, ha consentito di predisporre  un dispositivo navale, costituito da unità del Comando Operativo Aeronavale della Guardia di finanza di Pomezia e di Vibo Valentia, per intercettare l’imbarcazione prima che potesse raggiungere la costa e per impedire che i trafficanti di esseri umani facessero perdere le proprie tracce.

Nelle prime ore di oggi, personale della Guardia di Finanza, ha, così, abbordato il peschereccio in acque territoriali italiane sorprendendo i trafficanti ai posti di controllo del natante. Gli arrestati sono 6 persone di nazionalità egiziana.

A bordo del peschereccio sono stati trovati 89 migranti tutti uomini, di origine egiziana e un palestinese, di cui 66 minori.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]