Area portuale di Salerno, rimpatriato cittadino algerino

Condividi

La Polizia di Frontiera Marittima ed Aerea rimpatria un cittadino algerino.

Personale dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima ed Aerea di Salerno, diretto dal Vice Questore Giuliana Postigione, nell’ambito delle  attività di vigilanza e controllo nell’area portuale ha proceduto all’identificazione di un cittadino algerino, D.A., di anni 45, risultato senza fissa dimora.  Il medesimo è stato fermato mentre, in stato di alterazione alcolica, molestava  i turisti in transito sul molo Masuccio Salernitano. Da accertamenti in banca dati, il cittadino algerino è risultato con numerosi precedenti  tra i quali violenza sessuale, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, falsa attestazione sull’identità, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità e violazione dell’obbligo di firma. Ultimate le procedure di rito, lo straniero è stato accompagnato al C.P.R. (centro per i rimpatri) di Potenza da dove sarà rimpatriato in Algeria, suo paese di origine.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]