Angelo Burzi si è suicidato Cosa lo ha spinto ad un gesto simile?

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

Si è tolto la vita nella notte di Natale a Torino l’ex assessore regionale Angelo Burzi. Cosa lo ha spinto a fare un gesto simile?
“Angelo Burzi, tra i fondatori di Forza Italia in Piemonte, si è ucciso alla vigilia di Natale: amici e colleghi puntano il dito contro l’inchiesta sulla presunta ‘Rimborsopoli’ in cui era rimasto coinvolto, ‘una profonda ingiustizia’.”
Piero Sansonetti, direttore de Il Riformista

“Non riesco a trattenere la rabbia, mi scuso.
Da questa mattina non riesco a pensare che al suicidio di un uomo perbene e di ciò che lo ha spinto a quel gesto.
Contro di lui (e molti altri) hanno usato la giustizia. Perché c’è gente che l’amministra solo per combattere nemici.”
Guido Crosetto

Buzzi angelo“Ho conosciuto Angelo Burzi agli inizi di Forza Italia. Non lo vedevo e non lo sentivo da diversi anni. Leggere sulle agenzie del suo tragico gesto in un giorno come questo mi ha provocato angoscia e tristezza. Saluto un uomo politico di spessore, un liberale e un garantista.”
Simone Baldelli, Forza Italia

“Quando leggo di qualcuno che si suicida, non posso che provare un profondo senso di tristezza. L’ex assessore Angelo Burzi è stato trovato morto in casa, dopo essersi sparato un colpo in testa. Tutto il mio cordoglio e la mia vicinanza ai suoi familiari e ai suoi colleghi di Partito in questo tristissimo giorno.”
Alberto Airola, Movimento cinque stelle

“Le mie più sentite condoglianze alla famiglia dell’ex assessore regionale in Piemonte Angelo Burzi, che nella notte di Natale ha deciso di togliersi la vita. RIP.”
Monica Ciaburro, Fratelli d’Italia
“Liberale da sempre. Appassionato di politica. Fondatore di Forza Italia in Piemonte. Angelo Burzi si è tolto la vita. Pochi giorni il calvario della condanna di rimborsopoli. Ricordo il tuo entusiasmo nel fare politica e la tua scarsa ipocrisia. Doti che mancano a molti, oggi. Rip.”
Luca Ponzi, giornalista

L’avvocato Roberto Cota, Forza Italia, già Presidente della regione Piemonte
“La domenica di Roberto Cota 26.12.2021
Il tempo del dolore, poi la verità.
Non riesco a credere che Angelo Burzi non ci sia più. Lo conoscevo da tanti anni ma ,negli ultimi tempi, la nostra amicizia si era davvero rinsaldata ed ho avuto la fortuna di passare più tempo con lui. Angelo era un uomo intelligentissimo, profondamente onesto e dotato di una umanità straordinaria. Aveva un carattere spigoloso ma, dietro gli spigoli, la sostanza era davvero molta. In questo ultimo periodo mi ha confidato le sue preoccupazioni, ma oggi non voglio fare polemiche. C’ è un tempo per tutto, oggi è il tempo del dolore. Ci dovrà pero’ essere il tempo per raccontare le ingiustizie e le assurdità di questi anni.”
Dalla sua città “Angelo Burzi ci mancherà perchè anche quando sembrava più lontano da Forza Italia incarnava al meglio i nostri principi e valori e per loro ha combattuto fino all’ultimo giorno della sua vita.” Forza Italia, Torino

La morte di Burzi, oltre alla tragedia in sé, riconduce in prima pagina l’inciviltà di un sistema giudiziario che, quando ti prende, ti tratta come una preda e non ti molla più.

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.