Ambiente, obiettivo Ue: entro il 2050 neutralità climatica

Condividi

Confermata l’intesa Ue sulla legge per il clima. ll Parlamento europeo e gli Stati membri dell’UE prevedono la neutralità climatica entro il 2050. Il taglio delle emissioni di anidride carbonica del 55%, almeno fino al 2030, comporterebbe una notevole diminuzione di inquinamento, in rapporto coi dati del 1990, presi come riferimento.

NARDONE

Una lunga negoziazione durata tutta la notte, ha portato l’Ue a formalizzare il suo impegno nell’ambito dell’Accordo di Parigi, alla vigilia di un summit sul clima convocato da Joe Biden per riportare l’America al centro degli sforzi globali nel contrasto al cambiamento climatico. Il 22 e 23 aprile, tutti i leaders mondiali si riuniranno dunque per siglare il proprio reciproco impegno pro ambiente.

A conti fatti dunque, Canada, Giappone e Corea del Sud potrebbero durante il sopracitato summit, incrementare i propri obiettivi sulla riduzione di gas serra.

Si segue la linea concordata lo scorso dicembre tra i leader europei e la Commissione europea nel 2020, quando si era proposto di ridurre le emissioni presenti e future, per contrastare i danni ambientali.

In una dichiarazione la Commissione europea afferma: “La legge europea sul clima sancisce l’impegno dell’UE a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e l’obiettivo intermedio di ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55% entro il 2030, rispetto ai livelli del 1990”.

loading...

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.