Alterava peso dei rifiuti, un arresto nel Casertano

Condividi

Caserta, 20 giu. – I Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, all’esito di prolungata e complessa attività di indagine coordinata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nonché ad un decreto di sequestro preventivo per l’importo di 381.681,00 euro, provvedimenti emessi dall’ufficio GIP, nei confronti di Sorbo Luciano, nato a Santa Maria Capua Vetere il 01.05.1977 e residente a Casapulla (Caserta), amministratore delegato della Esogest Ambiente nonché procuratore speciale di Gesia spa (capitale sociale pari a 2.179.000 euro), ditte specializzate nel settore dello smaltimento rifiuti, ritenuto responsabile del reato di truffa aggravata e falso.
Le indagini, i cui risultati sono soltanto parziali, si legge in una nota, hanno consentito di disvelare un collaudato sistema truffaldino mediante il quale il Sorbo è riuscito ad alterare sistematicamente i dati inerenti il peso rilevato dei camion che smaltivano i rifiuti organici, facendo in modo da far apparire che presso lo stabilimento della Gesia veniva smaltito un quantitativo di rifiuti ben superiore a quello effettivo, lucrando ingenti importi sulla differenza.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]