Alessandro Forte rinnova la collaborazione con il maestro Gianni Luna: “La stessa passione” è ora disponibile su tutte le piattaforme streaming

Condividi

Alessandro Forte torna prepotentemente sulla scena musicale e lo fa in grande stile proponendo un incredibile duetto con Gianni Luna, autore di brani neomelodici per cantanti come Gianni Celeste, Tony Colombo, ma anche per artisti senza tempo tra cui Anna Oxa e Anonimo Italiano.

Alessandro Forte si avvicina al mondo neomelodico già da giovanissimo, ascoltando per ore la musica di miti come Gianni Celeste, immergendosi nella cultura partenopea pur non discendendovi. Curiosamente, infatti, durante i suoi live è più volte capitato che in molti abbiano pensato che l’artista fosse napoletano, cosa che suscita in Alessandro un forte senso di appartenenza.

La consacrazione artistica arriva, però, quando si affida all’etichetta discografica “Sorridi Music”, del cantante e produttore Jo Conti che riconosce in Forte le potenzialità di un cantautore neomelodico capace di toccare con la propria voce gli ascoltatori. Nel 2018 da finalmente vita al progetto a cui da mesi lavora: il suo primo album “È solo il mio pensiero”, contenente 8 brani composti interamente dallo stesso artista.

Da quel momento, complice la collaborazione con Sorridi Music, è una escalation di successi: seguirà l’anno successivo “Parlando d’amore”, altro Ep dove il cantautore tira fuori tutta la sua verve neomelodica esponendo la propria visione di musica, quell’amore che dà e toglie e che fa “sentire vivi”. Successivamente, nell’ottobre 2020 pubblica il suo terzo album ,“Ancora un altro passo”. Il lavoro contiene 5 brani inediti, 4 scritti da Gianni Luna e 1 curato interamente dall’artista. Ultimo lavoro a cui l’artista si dedica è il grande successo “Verso il vostro cuore”, album che contiene 5 brani composti dal maestro Gianni Luna.

Ora, Alessandro Forte rinnova la collaborare proprio con il suo autore principale, nonché mentore (come rivelato dallo stesso cantante), il maestro Gianni Luna, che, tra i diversi brani di Forte, ha anche curato “Sei bella”, uscito a gennaio 2020 all’interno dell’album “Parlando d’amore”, a cui l’artista tiene particolarmente perché dedicato alla moglie e alla figlia Alexandra.

Alessandro Forte con Gianni Luna
Alessandro Forte con Gianni Luna

Con “La stessa passione” l’artista vuole rendere omaggio all’amicizia, alla lealtà, alla felicità di cantare, di esprimere la propria arte avendo la possibilità di condividerla con un artista come il maestro Luna “che fa musica da una vita”: un rapporto saldo, cementificato nel tempo che, oltre ad avere realizzato dal punto di vista professionale straordinari successi, ha anche legato umanamente i due artisti in una amicizia unica e speciale:

“A stessa passione ce unisce stavote

Dint’e parole e sta bella canzone

Io e te simme na cosa sola

Mentre cantamme”.

Nonostante siano passati gli anni, nonostante si siano susseguite le collaborazioni tra i due, Alessandro Forte ed il maestro Luna dispongono ancora dello stesso “fuoco”, della “stessa passione”: due artisti, due amici ma soprattutto due professionisti sempre entusiasti nell’imprimere la propria voce, le proprie emozioni dalla penna al microfono.

Segue una breve intervista con l’artista, il quale si è mostrato entusiasta nel rispondere a qualche nostra curiosità:

– Allora Alessandro, raccontaci come nasce la tua passione per il genere neomelodico?

La mia passione per il genere neomelodico è esplosa subito, fin da giovanissimo: i miei ricordi di infanzia sono proprio legati a quella musica, quella cultura; ricordo ad esempio le giornate a casa o i viaggi in macchina, durante i quali i miei genitori ascoltavano artisti come Gianni Celeste. A loro devo tutto, tra le altre cose, anche questa mia passione: grazie ai miei genitori, ho imparato ad amare questo genere, approfondendo e immergendomi in una cultura unica come quella napoletana.

A fronte di ciò, qual è l’artista con il quale sogni di collaborare?

Come dicevo, grazie a mia madre e mio padre ho conosciuto il genere neomelodico principalmente attraverso i testi di Gianni Celeste, è quindi evidente come miro ad una collaborazione con lui. Ma ad onor del vero, ho sempre nutrito un profondo rispetto ed ammirazione per l’autore della maggior parte dei suoi brani: Gianni Luna, con cui ho avuto la fortuna di collaborare già in passato. Proprio con il grande autore ho deciso di rinnovare una collaborazione e sono felice di annunciare che a breve uscirà un secondo duetto, “La stessa passione”, che spero riscuoterà successo come promette.

Tengo a precisare pubblicamente che molti dei miei brani sono scritti dal maestro Gianni Luna e se sto riscuotendo un buon successo il merito è anche il suo.

Alle porte del nuovo anno, il 2022, cosa senti che rappresenta (e cosa ha rappresentato)per te la musica?

Ho sempre amato la musica in tutte le sue sfaccettature, dalla composizione al semplice ascolto giornaliero e ritengo che sia tra le cose più importanti della vita insieme alla mia famiglia. Io ho avuto la fortuna di unire le due cose: basti pensare che, quando nel 2020 mia figlia veniva alla luce, nasceva anche il brano a lei dedicato dal titolo “Sei bella”, anch’esso scritto dal maestro Gianni Luna e che rappresenta il brano fino ad ora che più amo del mio repertorio artistico.

Parlaci allora del tuo ultimo singolo, rinnovi la collaborazione con il maestro Gianni Luna; con quest’ultimo lavoro cosa vuoi trasmettere al pubblico?

Il prossimo duetto con Gianni Luna parlerà proprio del piacere e dell’onore di cantare con un mostro sacro come lui; è difficile ad oggi, in un mondo come quello della musica, trovare persone come Gianni pronte a mettere tutto l’impegno per il proprio lavoro… spero che potremmo andare avanti con questa splendida collaborazione e che in futuro se ne presentino molte altre.

Ultima ma non per importanza, tutta la mia gratitudine a “Sorridi Music”, etichetta discografica di tutto rispetto, seria e professionale,  ma soprattutto che ama il proprio lavoro e che mette gli artisti a proprio agio e al primo posto promuovendo il loro lavoro. Ci tengo a ringraziare l’intero staff, una vera famiglia, ma un ringraziamento speciale va tutto al suo direttore artistico Jo Conti,  produttore discografico nonché grande amico.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]