Al via “Cronisti del sociale”: laboratori di giornalismo per i giovani finanziati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Condividi

Portici, 2 dicembre 2021 – Al via “Cronisti del Sociale”, progetto dalle associazioni di promozione sociale 4S – Studio Sviluppo Servizi Solidarietà e Mastino, che prevede l’organizzazione di un laboratorio di introduzione al giornalismo e di un laboratorio di produzioni audiovisive, entrambi rivolti a giovani tra i 18 ed i 35 anni, i cui docenti saranno anch’essi dei giovani, già esperti della materia. I laboratori si terranno a villa Fernandes, in via Armando Diaz 144 a Portici a partire dal mese di dicembre. Il progetto cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del Piano Azione e Coesione – Avviso “Giovani per il Sociale ed. 2018”

Alla fine dei laboratori sarà attivata una “redazione sociale”, composta da soli giovani, che lavoreranno in una testata telematica, scrivendo e realizzando video di particolare interesse per il territorio. I ragazzi diverranno protagonisti di un intervento di ricerca, studio e analisi delle dinamiche sociali del proprio territorio di riferimento, ponendosi come giovani cronisti della realtà che li circonda. I giovani “cronisti” faranno convergere tutte le loro idee ed energie verso il cuore del progetto giornalistico. È possibile richiedere informazioni sulle modalità di iscrizione al progetto scrivendo all’indirizzo e-mail [email protected]

L’obiettivo generale del progetto è quello di favorire l’inclusione e l’emancipazione sociale di soggetti minori e giovani a rischio, che abbiamo un’età compresa tra i 16 ed i 35 anni, residenti sul territorio vesuviano. Le azioni programmate intendono attuare un percorso coordinato e duraturo di evoluzione personale e collettiva dei ragazzi interessati al progetto, favorendo la riduzione di fenomeni di intolleranza ed isolamento tra il singolo soggetto ed il tessuto sociale che lo circonda e sostenendo, al contempo, un processo di generazione di un’etica sociale condivisa.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]