Acerra, la protesta di un operaio ex consorzio di bacino: si arrampica su gru, circa due anni senza stipendio

Condividi

Napoli, 8 set. – Un lavoratore dell’ex consorzio di bacino, che si occupava della raccolta differenziata, è salito su una gru davanti al primo circolo didattico di Acerra. Gli ex Cub da circa due anni non ricevono stipendio e sono senza prospettive lavorative. L’ente regionale, spiegano alcuni colleghi del lavoratore, è finito in liquidazione lasciando senza impiego circa 1300 lavoratori. L’uomo, che chiede un incontro con i vertici regionali, si è arrampicato sulla gru con la quale si stanno effettuando i lavori di ristrutturazione del primo circolo didattico. Sul posto sono giunti gli agenti del locale commissariato di polizia, i vigili urbani ed i vigili del fuoco.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]