A tre giovani casertani allievi di Mutamenti / Teatro Civico 14 la borsa di studio dell’Artec

Condividi

Davide Pandalone, Chiara Vitrone e Francesca Paola di Vittorio sono i giovanissimi allievi casertani di Mutamenti / Teatro Civico 14 cui sono andate le borse di studio dell’Artec, l’associazione regionale teatrale della Campania.

NARDONE

Artec ha scelto di stare dalla parte dei giovani e di chi faticosamente prosegue il lavoro di formazione. Da qui la creazione di 18 borse di studio intitolate a Emanuele Capissi, giovane e promettente ballerino-coreografo scomparso a novembre del 2019, a 33 anni. Il valore di ogni borsa di studio sarà di 300 euro.

Lo staff di Mutamenti / Teatro Civico 14 sottolinea: «Il nostro teatro è membro dell’Artec e in quanto tale è stato destinatario delle tre borse di studio. Abbiamo scelto di riservarle a questi tre giovanissimi allievi, tra i 16 e i 20 anni, che da diverso tempo seguono il percorso formativo del nostro teatro. Hanno dimostrato, in tutti gli anni di percorso comune, merito, tenacia, fedeltà e passione. In questi tempi di chiusura dei teatri, delle attività spettacolari, dei laboratori, di zone rosse, l’iniziativa dell’Artec dà speranza, è un segnale positivo che forse questo incubo è in dirittura d’arrivo».

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]