A Napoli il debutto della scrittrice Simona Bisconti per la collana “Skene” 2000diciassette edizioni

Condividi
Domenica, 11 dicembre 2022, alle ore 10,30, nella magica location della libreria Amodio, a Port’alba (NA), nata nel 1925, ci sarà la presentazione di “Matassine”, un lavoro teatrale della scrittrice Simona Bisconti. Il percorso vede coinvolta la collana “Skenè” di teatro, nata nel mese di novembre e curata dalla regista/presidente dell’Accademia di teatro Forteresse: Anna Romano (Belgio).
La collana “Skenè” rappresenta un’ ulteriore conquista per la casa editrice fondata da Selvaggio Maria Pia, che ha all’attivo un numeroso bagaglio editoriale sia nazionale, che internazionale.
L’opera “Matassine”, edita da 2000diciassette edizioni, ha già ricevuto il Premio Critica Letteraria 2021 Pontedicarta. Carlo Avvisati, giornalista ed esperto storico dei siti di Ercolano e Pompei, insieme a Roberta Di Pascazio hanno curato la prefazione e la presentazione del testo. «Un lavoro di scarnificazione dei legami familiari e delle coscienze,  che  sottolinea  quanto,  all’ultimo,  sia  forte  il  legame  affettivo  e  di  sangue  tra  le  protagoniste.
  L’autrice  propone  un  testo  che  potrebbe  essere  un  saggio  introspettivo,  lungo  l’intero percorso scritto/recitativo, con un lavoro di fioretto che, quasi come l’ago delle due sorelle sarte, ricama momenti drammatici  o  esilaranti,  come  succede  negli  appiccichi,  nelle  risposte ficcanti e pepate che si susseguono senza un attimo di sosta lungo il dipanarsi del lavoro.» Così Carlo Avvisati (giornalista e scrittore), racconta l’opera: Matassine.
 L’autrice, Simona Bisconti, è napoletana. Dopo gli studi di Psicologia Clinica e di Comunità, si forma al teatro fisico della Performing Arts University di Torino, diretta da Philip Radice. Fanno seguito approfondimenti su: teatro di figura, di maschera, teatro ragazzi, clowning, burlesque, commedia dell’arte e scrittura comica. Catturata dal teatro di prosa, prosegue la sua formazione con Paolo Antonio Simioni, con il quale perfeziona il metodo di scrittura e interpretazione drammatica. Il suo primo testo: “Matassine”, riceve il Premio Critica Letteraria per “il talento narrativo e letterario”.
 Doppia uscita, a breve, sia come “messa in scena”, che come produzione letteraria.   Modera l’incontro il giornalista e critico teatrale Giuseppe (Peppe) Giorgio. Significativa sarà la presenza dell’attrice/direttore artistico Veronica Mazza.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]