8 marzo, tre eccellenze di Somma Vesuviana incontrano alunni e alunne del Secondo Circolo Didattico8 marzo, tre eccellenze di Somma Vesuviana incontrano alunni e alunne del Secondo Circolo Didattico

Condividi

Tre eccellenze di Somma Vesuviana, per raccontare ai più giovani che i migliori risultati si raggiungono con la dedizione, il sacrificio, la passione. In occasione dell’8 marzo, giornata internazionale della donna, il Secondo Circolo Didattico di Somma Vesuviana, guidato dalla dirigente scolastica Antonella Luisa La Pietra, ha organizzato un incontro tra i bambini e tre giovanissimi talenti sommesi: Maryam Tancredi, vincitrice di The Voice of Italy 2018, Nietta Dalmini, ballerina che ha calcato molti palcoscenici importanti, come quello del talent Amici e Sveva Romano, atleta della nazionale italiana di pattinaggio in linea e campionessa europea in carica.

Maryam Tancredi nel 2011 ha partecipato  come ospite al programma televisivo “I Fatti Vostri”di Magalli su Rai 2 e a “Ti Lascio una Canzone” di Antonella Clerici, poi una serie di successi fino alla vittoria di “The Voice of Italy” nel 2018, che la consacra come una delle migliori voci del panorama nazionale. Nietta Dalmini, ballerina allieva del maestro Angelo Parisi, ha studiato fin da quando aveva dieci anni nella scuola Percorsi di Danza. Ha riscosso successi dopo successi fino ad approdare ad Amici e a ballare nell’ultimo spettacolo di Claudio Baglioni “Ua’” su Canale 5. Sveva Romano, pattinatrice della Somma Skating School ha vinto trofei e medaglie e nel World Ranking  2020 si è classificata prima nella categoria “speed slalom”.

Quando si parla di donne e di emancipazione femminile, la scuola non può esimersi dal portare ai bambini l’esempio di donne la cui tenacia e impegno hanno condotto a straordinari traguardi. L’auspicio è che le loro storie di studio, applicazione e talento possano essere da sprone anche per le future generazioni. Le tre eccellenze sommesi incontreranno gli alunni e le alunne nella mattinata del giorno 8 marzo.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]