Regionali. In Emilia Romagna si conferma Bonaccini

Condividi

Stefano Bonaccini (centrosinistra) vince le elezioni in Emilia Romagna con il 51,39% dei voti, mentre Lucia Borgonzoni (centrodestra) si ferma al 46,68%. Il candidato grillino Simone Benini al 3,46%, Domenico Battaglia del Movimento 3 V (Vaccini vogliamo la verità) racimola uno 0,47%, Laura Bergamini del partito comunista uno 0,44%, Marta Collot di Potere al Popolo uno 0,30, Stefano Lugli dell’Altra Emilia-Romagnolo 0,26%. Venendo ai partiti della coalizione di centrosinistra, il Pd si conferma primo in Regione con il 34,66%. La lista Bonaccini presidente prende il 5,79%, Emilia Romagna Coraggiosa il 3,77%, Europa Verde l’1,96%, +Europa-Psi-Pri l’1,53% e Volt lo 0,43%. Nella coalizione di centrodestra la Lega ottiene il 31,93%, Fdi l’8,62%, Forza Italia il 2,57%, la lista Borgonzoni presidente l’1,73%, il Popolo della Famiglia Cambiamo lo 0,29%, i Giovani per l’Ambiente lo 0,28%.

NARDONE

“La scelta di usare l’Emilia-Romagna per altri fini gli emiliano-romagnoli l’hanno capita. Hanno deciso di mettere la campagna su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su quel terreno”. Lo ha detto Stefano Bonaccini, parlando dal suo comitato elettorale. “Se gli vai a dire che la devi liberare, le persone qui lo sanno perfettamente che eravamo già stati liberati 75 anni fa”, ha aggiunto riferendosi allo slogan usato in campagna elettorale dalla sua avversaria.

“Spero sia di insegnamento alla Lega, c’è qualche segretario della Lega in Emilia-Romagna che spero mi chieda anche scusa delle cose che ha detto in questi mesi”, ha proseguito Bonaccini. “E’ stata una cavalcata straordinaria, io ci ho sempre creduto”.

Stasera “alle 20.30 tutti in piazza Grande a Modena, a casa mia”. Stefano Bonaccini festeggerà così la vittoria, “insieme ai 300 candidati delle sei liste”. Poi, ha detto, “partirò immediatamente con una squadra di governo e una prospettiva per i prossimi cinque anni, perché ogni promessa é debito”.

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti: “Io voglio ringraziare Stefano Bonaccini che ha combattuto una battaglia eroica. I dati che stanno emergendo confermano una grande vitalità dell’elettorato. Ringraziamo anche il movimento delle Sardine. Se i dati saranno confermati, siamo molto contenti del risultato del Partito democratico”.

“Avere una partita aperta in Emilia Romagna per me è un’emozione, dopo settant’anni per la prima volta c’è stata una partita”. Lo dice Matteo Salvini in conferenza stampa a Bologna. Il leader della Lega Matteo ha parlato al comitato elettorale di Lucia Borgonzoni, la candidata del centrodestra per le regionali in Emilia-Romagna, che ha il suo quartier generale all’hotel Centergross di Bentivoglio, a circa 10 chilometri da Bologna.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]