5 trucchi per usare al meglio Spotify

Condividi

Se sei un amante della musica, allora sicuramente utilizzi Spotify. Il servizio di streaming musicale, nato a Stoccolma nell’ormai lontano 2006, ci permette di ascoltare la musica che amiamo su qualsiasi dispositivo. Spotify è infatti disponibile come app per smartphone Android e iOS e come applicazione da installare facilmente su Mac e Pc Windows. 

Questa piattaforma prevede due tipi di account: free oppure a pagamento (Spotify Premium). Ad oggi sono oltre 182 milioni le persone che hanno scelto di aprire un account Spotify Premium che, a differenza dell’account gratuito, ti permette di ascoltare le canzoni che ami senza interruzioni pubblicitarie e con una qualità del suono più elevata. 

Sebbene l’utilizzo di Spotify possa sembrare immediato e di facile intuizione, esistono alcuni trucchetti che ti aiuteranno ad ascoltare al meglio la musica che ami. Noi ne abbiamo raccolti ben 5 e siamo pronti a condividerli assieme ai nostri lettori. Siete pronti? Non ci resta che immergerci in questo mondo fatto di note musicali e beats.

Creare cartelle e playlist

Se ti piace mettere ordine tra le cose che ami, allora adorerai senz’altro la funzione che ti permette di organizzare i tuoi brani in Playlist e cartelle. Spesso, infatti, diventa molto difficile ritrovare un pezzo che ami. Potrebbe sfuggirti il titolo in quel momento e ciò porta sicuramente a frustrazione. 

Per fortuna esiste una funzione apposita che ci permette proprio di organizzare i brani in Playlist. Il metodo più semplice per ordinare ulteriormente i brani è quello di creare una cartella. Farlo è un’operazione semplice ed immediata, ti basta cliccare su File e successivamente creare una nuova Playlist. Se vai di fretta, puoi anche utilizzare la shortcut da tastiera SHIFT+COMMAND+N.

 Dai un nome alla tua nuova playlist ed il gioco è fatto. Ritrovare le canzoni che ami sarà davvero un gioco da ragazzi.

Le canzoni più ascoltate

Il tempo passa in fretta e nel corso degli anni hai ascoltato davvero tantissimi brani su Spotify, non è vero? Ebbene, non ti piacerebbe avere accesso ad una sorta di classifica dei brani più ascoltati da te su Spotify?

 Solitamente Spotify a fine anno lancia una vera e propria funzione che ti permette di ottenere facilmente un elenco di tutte le canzoni più ascoltate durante l’anno. Diversamente, puoi utilizzare altri metodi simi. Qui trovi una lista con alcuni consigli per farlo in modo molto semplice e veloce. 

Si tratta di un modo molto semplice per riscoprire i tuoi vecchi gusti musicali e che forse erano ormai perduti nel cassetto. Anche a me è successo tante di volte di dimenticare completamente brani che un tempo amavo letteralmente e, dopo un po’ di tempo, sono riuscito a ritrovarli ed apprezzarli nuovamente proprio grazie a questa funzione di Spotify.

 

Avviare una sessione privata di Spotify

Spotify unisce lo streaming musicale a funzioni più da social network se vogliamo. Devi sapere che se hai un account su Spotify i tuoi amici possono decidere di seguirti e, di conseguenza, vedere le canzoni che hai ascoltato.

La privacy è importante e i gusti musicali sono estremamente soggettivi e personali. Se i tuoi amici credono tu abbia un’anima da rocker, forse non vorrai deluderli ascoltando canzoni mielense e romantiche. Ho indovinato? Non preoccuparti perché esiste una funziona anche per questo e si chiama sessione privata!

 Avviando una sessione privata di Spotify, i tuoi follower non saranno in grado di vedere i brani riprodotti. Comodo vero? Per attivare la sessione privata ti basta andare nel pannello impostazioni. Quando vorrai potrai disattivarla.

Avviare una sessione di gruppo su Spotify

Se la privacy non è uno dei tuoi problemi ma, anzi, adori condividere ed ascoltare musica con i tuoi amici, dimentica le sessioni private ed approfondisci le sessioni di gruppo! 

Questa nuova funzione di spotify ti permette di ascoltare musica assieme ai tuoi amici. Per farlo ti basta cliccare su Dispositivo e successivamente su Inizia sessione. Potrai invitare gli amici che vuoi ad entrare nella sessione. Le sessioni di gruppo prevedono un massimo di 5 partecipanti. Questa funzione è l’ideale anche per organizzare una festa in quanto la musica verrà riprodotta in modo simultaneo su ognuno dei dispositivi connessi. 

La sessione di gruppo è certamente un modo rapido e veloce per condividere gusti musicali e riprodurre brani ad esempio tramite l’utilizzo di diverse casse e/o amplificatori di suono.

Aggiungere brani dal tuo Pc

Una delle tue canzoni preferite non è presente su Spotify? Può capitare. Nonostante il catalogo sia quasi illimitato, potrebbe non esserci qualche artista emergente o qualche brano molto particolare che magari hai ascoltato dal vivo e registrato con il tuo smartphone. Sarebbe un vero peccato non poterlo organizzare assieme agli altri brani che ami, non trovi? 

Fortunatamente esiste una funzione anche per questo. Spotify è infatti capace di riprodurre file locali. L’importante è che siano in formato Wav, Mp3 oppure m4A. Comodo vero? Importa i tuoi file direttamente dal tuo Pc e riproducili facilmente utilizzando Spotify. 

Questi che ti abbiamo mostrato, sono solo alcuni trucchi per utilizzare al meglio la nota piattaforma di streaming musicale, numero uno al mondo. Spotify è una piattaforma in continuo aggiornamento e, sicuramente, esisteranno altri trucchi utili per migliorare la tua esperienza. Ora sta a te “smanettare” e cercare altre funzionalità nascoste.

 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]