3M Impact, al Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio l’incontro tra impresa e non profit

Condividi

Si è concluso a Napoli il programma 3M Impact, promosso dalla multinazionale manifatturiera americana, presso lo spazio co-working del Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio, gestito dall’associazione Callysto. 3M Impact è un programma attivo da diversi anni che mette i dipendenti in stretta collaborazione con le organizzazioni non profit e altre organizzazioni nelle comunità di tutto il mondo, promuovendo attività di volontariato su tematiche specifiche.

“Costruire, promuovere e supportare connessioni significative all’interno di 3M così come all’interno delle comunità locali in cui operiamo è fondamentale per il nostro quadro strategico di sostenibilità” – dichiara Marc Routier, Vicepresidente Sud Est Europa e presidente Italia, 3M.

Attraverso il programma 3M Impact, condotto in collaborazione con PYXERA Global, un team di volontari 3M provenienti da diversi parti del mondo ha collaborando con tre organizzazioni attive nel territorio di Napoli per due settimane di lavoro intensivo in presenza:

  • Tiene a Menti – TAM: focus dell’associazione è la salute mentale delle persone (anziani e giovani) affette da Alzheimer e da altre disabilità mentali. Le principali attività sono l’implementazione dell’asilo nido, l’assistenza domiciliare, l’educazione dei giovani e lo sviluppo di strumenti digitali per il processo di recupero e salute mentale. TAM ha lavorato con i volontari 3M nella creazione di un piano aziendale per l’asilo nido dell’organizzazione Cafe Alzheimer.
  • Sott e Ncoppa: un’associazione no profit focalizzata sul tema della sostenibilità ambientale e dello sviluppo sociale. In particolare, l’associazione gestisce un “bene confiscato alla mafia”, un terreno che era di proprietà del clan locale della “camorra” e che ora è esente da criminalità e adibito a fini sociali. Su questo campo l’associazione dispone di un Agriturismo. Il terreno è di 120.000 mq ed è suddiviso in area giardino sociale, museo della biodiversità, frutteti e alveari. Il team beneficerà di uno studio sull’ottimizzazione del consumo di acqua e dell’installazione di pannelli solari nel Giardino Sociale.
  • ReMade community lab: attiva nella diffusione della cultura ecologica e digitale, attraverso la sperimentazione di un laboratorio di micro-produzione a partire dai rifiuti plastici urbani. Attraverso processi di progettazione, riciclo e manifattura digitale, mira ad avviare un modello di economia circolare nella città. L’obiettivo è semplificare e ridurre l’impatto ambientale della gestione dei rifiuti urbani concentrando le fasi di raccolta, riciclo e produzione in un’unica unità organizzativa.

3M traduce la scienza in soluzioni presenti nella quotidianità. Con un fatturato di 35 miliardi di dollari USA, opera in 200 paesi del mondo.

Sfruttando 51 piattaforme tecnologiche, 3M è presente in aree di eccellenza tra le quali: salute, automotive, consumo, trasporti, grafica, design, elettronica, energia, industria, sicurezza, telecomunicazioni.

In Italia 3M è presente da 60 anni, oggi ha circa 600 collaboratori, un fatturato di oltre 480 milioni di euro ed una vastissima gamma di soluzioni tecnologiche.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]