𝗠𝗼𝘀𝘁𝗿𝗮 𝗱𝗶 𝗠𝗶𝗰𝗵𝗲𝗹𝗲 𝗭𝗮𝘇𝗮 | 𝗣𝗲𝗻𝘀𝗶𝗲𝗿𝗼 𝗖𝗼𝘀𝗺𝗶𝗰𝗼 | organizzata da Andrea Aragosa per Black Tarantella

Condividi

Dal 16 luglio al 10 settembre 2021 il Maschio Angioino ospita la mostra”Michele Zaza  Pensiero Cosmico“. Un progetto espositivo site-specific pensato da Zaza per la trecentesca Cappella Palatina di Castel Nuovo, a cura di Andrea Aragosa. Si tratta della prima mostra personale del Maestro Michele Zaza in uno spazio pubblico di Napoli, organizzata da Black Tarantella in collaborazione con l’Archivio Michele Zaza e promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli sotto il matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee.

NARDONE

Lungo le due grandi pareti della Cappella Palatina, costruita tra il 1279 e il 1284, si articola una  doppia installazione di carattere multimediale, che raccoglie foto, video, interventi cromatici e l’utilizzo di vari elementi (molliche di pane, lampadine),pensata per dialogare con il suggestivo spazio architettonico.

Le opere di Michele Zaza sono rivelazioni che convertono il pensiero in immagine. Nel suo percorso artistico, la fotografia non è pura “testimonianza” di una realtà oggettiva, ma sempre “creazione” della realtà.

Bio

Nato nel 1948 a Molfetta Michele Zaza inizia il suo percorso artistico a Milano nel 1972con il ciclo “Cristologia”.

Tra le numerose mostre collettive ricordiamo la Biennale dei giovani di Parigi nel 1975, la Biennale di San Paolo e la Documenta 6 di Kassel nel 1977,la Biennale di Venezia nel 1980 con una sala personale. Ha lavorato con importanti gallerie tra le quali:Luciano Inga-Pin a Milano,Lucio Amelio a Napoli, Massimo Minini a Brescia, Yvon Lambert a Parigi, Annemarie Verna a Zurigo, Leo Castelli a New York, e più recentemente con la Galleria Giorgio Persano a Torino, Repetto Gallery a Londra, Galleria de’ Foscherari a Bologna e Galleria Six a Milano.

Le sue opere sono presenti in diverse collezioni pubbliche. Solo per citare alcune: Fondation Emanuel Hoffmann, Öffentliche Kunstsammlung (Basilea); Hamburger Bahnhof-Museum für Gegenwart (Berlino); Walker Art Center (Minneapolis); Centre Georges Pompidou e Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris (Parigi); Staatsgalerie (Stoccarda); Museum of contemporary art (Téhéran); Kunsthaus (Zurigo).

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. reda[email protected]