Pđžđ« 𝐱 𝟕💯 𝐚𝐧𝐧𝐱 đđžđ„đ„đš đŒđšđ«đ­đž 𝐝𝐱 𝐃𝐚𝐧𝐭𝐞 scendono in campo le đ—•đ—¶đ—Żđ—čđ—¶đ—Œđ˜đ—Čđ—°đ—”đ—Č đ—šđ—»đ—¶đ˜ƒđ—Čđ—żđ˜€đ—¶đ˜đ—źđ—żđ—¶đ—ź (15 sett) đ—Č đ—Ąđ—źđ˜‡đ—¶đ—Œđ—»đ—źđ—čđ—Č (26sett.) đ—±đ—¶ đ—Ąđ—źđ—œđ—Œđ—čđ—¶ con 2 grandi mostre

Condividi
Si inaugura il 15 settembre alle ore 10,30 alla Biblioteca Universitaria di Napoli la mostra “𝘓𝘩 đ˜€đ˜Šđ˜­đ˜Šđ˜Łđ˜łđ˜ąđ˜»đ˜Ș𝘰𝘯đ˜Ș đ˜±đ˜Šđ˜ł đ˜Ș đ˜€đ˜Šđ˜Żđ˜”đ˜Šđ˜Żđ˜ąđ˜łđ˜Ș đ˜„đ˜Ș đ˜‹đ˜ąđ˜Żđ˜”đ˜Š 𝘩 đ˜Ș đ˜”đ˜Šđ˜Žđ˜°đ˜łđ˜Ș đ˜„đ˜ąđ˜Żđ˜”đ˜Šđ˜Žđ˜€đ˜©đ˜Ș đ˜„đ˜Šđ˜­đ˜­đ˜ą 𝘉đ˜Ș𝘣𝘭đ˜Șđ˜°đ˜”đ˜Šđ˜€đ˜ą 𝘜𝘯đ˜Șđ˜·đ˜Šđ˜łđ˜Žđ˜Șđ˜”đ˜ąđ˜łđ˜Ș𝘱 đ˜„đ˜Ș đ˜•đ˜ąđ˜±đ˜°đ˜­đ˜Ș.”
Entrano cosĂŹ nel vivo le manifestazioni per l’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri indette dal Comitato napoletano “Dante per tutti”, a cui aderiscono le biblioteche Universitaria e Nazionale di Napoli.
L’idea di dedicare una mostra agli anniversari danteschi intende illustrare la genesi del culto del sommo poeta come simbolo assoluto dell’italianitĂ  e di una nazione unitĂ . Si parte dalle celebrazioni del 1821 (quinto centenario della Morte), che esprime in nuce l’afflato risorgimentale che guarda a Dante Alighieri come poeta civile, profetico anticipatore dell’Italia che rivendica la sua indipendenza , per passare al 1865 quando il sesto centenario della nascita potĂ© essere finalmente celebrato nella cornice del nuovo Regno d’Italia e consacrare Dante poeta della nazione. Fino al 1921 quando un’Italia che era uscita vittoriosa dalla Grande Guerra, riconosce in Dante l’elemento identitario del paese.
La narrazione Ăš affidata a splendidi e significativi testi: un’elegante edizione della Divina Commedia datata 1819-1821, detta “Macchiavelliana” perchĂ© pubblicata da Filippo Macchiavelli e “istoriata” da 101 tavole in rame da Giovanni Macchiavelli; il Codice Cassinese della Divina Commedia, del 1865, per la prima volta letteralmente messo a stampa per cura dei monaci benedettini della Badia di Monte Cassino; il Codice Trivulziano 1080 della Divina Commedia riprodotto in eliocromia sotto gli auspici della sezione milanese della SocietĂ  Dantesca Italiana nel sesto centenario della morte del Poeta, stampato a Milano nel 1921; l’Albo dantesco, edito per cura del bollettino “Il VI Centenario dantesco di Ravenna” a Roma nel 1921 e alcuni documenti e lettere autografe, tratti del Legato Imbriani posseduto dalla BUN, attinenti l’edificazione del monumento a Dante, a Napoli nella omonima piazza.
In continuazione ideale si apre Domenica 26 settembre ( #GEP2021) alla Biblioteca Nazionale di Napoli la mostra “𝘓𝘱 𝘋đ˜Șđ˜·đ˜Ș𝘯𝘱 đ˜Šđ˜°đ˜źđ˜źđ˜Šđ˜„đ˜Ș𝘱 đ˜±đ˜Šđ˜ł đ˜Ș𝘼𝘼𝘱𝘹đ˜Ș𝘯đ˜Ș. đ˜šđ˜Šđ˜”đ˜”đ˜Šđ˜€đ˜Šđ˜Żđ˜”đ˜° 𝘱𝘯𝘯đ˜Ș đ˜„đ˜Ș đ˜Șđ˜€đ˜°đ˜Żđ˜°đ˜šđ˜łđ˜ąđ˜§đ˜Ș𝘱 đ˜„đ˜ąđ˜Żđ˜”đ˜Šđ˜Žđ˜€đ˜ą” in questo caso a guidare il visitatore sono le illustrazioni piĂč significative della Divina Commedia che si sono succedute nei secoli, miniature medievali, disegni a penna del 300, incisioni, stampe del 700 ed 800 fino alle pregiate edizioni novecentesce illustrate da artisti come Salvatore DalĂŹ. Tante le raritĂ  e curiositĂ .
In entrambe le mostre,inoltre, si potranno ammirare alcune tra le edizioni a stampa piĂč antiche e di pregio delle opere di Dante Alighieri possedute dalla Biblioteca Universitaria di Napoli, e da quella Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli nell’ambito del progetto “Dante per tutti”, nato dalla partnership di numerose Istituzioni e soggetti culturali napoletani col patrocinio del Comitato Nazionale per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri ​

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission Ăš valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]