Viabilità area nord, boccata d’ossigeno: inaugurati gli svincoli di Mugnano sulla Perimetrale di Melito e la bretella di collegamento diretto tra Circumvallazione e Perimetrale

Da stamattina via libera alle auto che dalla Perimetrale di Melito vogliono uscire a Mugnano, e a quelle che dalla SP1 vogliono invece immettersi sulla Perimetrale in direzione Napoli-Capodichino: il Consigliere Delegato alle Strade della Città Metropolitana, Raffaele Cacciapuoti, ha infatti inaugurato le tre rampe che consentiranno una notevole diminuzione degli ingorghi, dei tempi di percorrenza e dei livelli di inquinamento atmosferico, con un netto miglioramento della qualità dell’ambiente. Presenti alla cerimonia anche i Sindaci dei comuni interessati, Consiglieri metropolitani, rappresentanti delle Forze dell’ordine e delle associazioni locali.

Da oggi una bella boccata di ossigeno, e non solo in senso metaforico, per gli automobilisti dei comuni a nord di Napoli: sono stati, infatti, inaugurati questa mattina dal Consigliere Delegato alle Strade della Città Metropolitana, Raffaele Cacciapuoti, gli svincoli di Mugnano, in entrata e in uscita, della SP500 – la cosiddetta Perimetrale di Melito – e quello che dalla SP1, nota come Circumvallazione esterna, immette sulla Perimetrale in direzione Napoli–Capodichino. Questi nuovi accessi consentiranno un notevole alleggerimento del traffico veicolare in tutta l’area e un sostanziale miglioramento della qualità dell’aria.

La zona è quella dove insiste il centro commerciale Auchan, al confine tra Mugnano e Melito, caratterizzata finora da blocchi di traffico notevoli dovuti, in buona parte, alla chiusura delle rampe suddette.

Oggi, grazie all’intervento della Città Metropolitana che ha investito 400mila euro e superato i problemi burocratici e tecnici che ne impedivano la fruizione, gli automobilisti provenienti dai comuni di Melito, Mugnano, Arzano e altri comune dell’area nord che dalla Circumvallazione vogliono raggiungere il capoluogo, in particolare la zona dell’aeroporto di Capodichino, potranno utilizzare lo svincolo diretto verso la SP500 (cosiddetta rampa De Liso), senza incanalarsi nel circuito cittadino, in particolare decongestionando gli incroci noti come la rotonda di Mugnano e la rotonda di Auchan.

Così come gli automobilisti che percorrono la Perimetrale sia in direzione Napoli che in direzione nord, diretti a Melito, Mugnano, Marano e comuni limitrofi, oggi possono utilizzare l’uscita corrispondente, evitando di ingolfare con tortuosi giri la viabilità circostante.

Il sistema stradale in questione riguarda un bacino d’utenza di circa 200mila abitanti, con milioni di passaggi all’anno.

“Stiamo profondendo il massimo impegno – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris – e impiegando tutte le risorse possibili per il miglioramento della qualità della vita della nostra comunità, specie con la realizzazione di interventi strategici come questo”.

“L’apertura dello svincolo di Mugnano – ha affermato il Consigliere Delegato Cacciapuoti – è di significativa importanza per la mobilità della cinta a nord di Napoli. L’opera in questione era ferma da 20 anni. Insieme alla direzione tecnica Viabilità e Strade, abbiamo intrapreso un lavoro impegnativo per mettere al servizio della collettività opere e servizi, investendo risorse importanti. Un lavoro che mi ha visto impegnato sin dal momento del mio insediamento. E la soddisfazione di oggi ripaga questo lavoro, svolto insieme con tutto il Consiglio Metropolitano, i tecnici guidati dal Dirigente Giancarlo Sarno e tutte le maestranze, cui va il mio ringraziamento”.

“Si tratta di un’area fortemente antropizzata – ha concluso Cacciapuoti – e con notevoli complessità sul fronte della viabilità su gomma. Speriamo che, soprattutto in questo momento di caos per il trasporto pubblico dovuto anche agli episodi accaduti alla Linea 1 della Metropolitana, la riapertura dei tre svincoli dia respiro ai cittadini dell’intera provincia di Napoli”.

In particolare, i lavori progettati dai tecnici metropolitani hanno riguardato il riposizionamento delle rampe, il rifacimento del manto stradale, la regimentazione e lo smaltimento delle acque meteoriche con l’utilizzo di moderni sistemi drenanti, l’installazione della segnaletica orizzontale, verticale e luminosa, l’apposizione di nuove barriere di protezione (guard rails), di reti di protezione e paraoggetti ove necessarie. Piantati anche una serie di alberi nelle aree spartitraffico.

Oltre al Consigliere Delegato Cacciapuoti, hanno partecipato alla cerimonia anche alcuni Consiglieri Metropolitani, i Sindaci di Mugnano, Luigi Sarnataro, di Melito, Antonio Amente, e di Marano, Rodolfo Visconti, rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle associazioni locali.

ILMONITO non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie tra i soci dell’Associazione MADEFARES.  Se vuoi aiutare l’associazione a sostenersi puoi fare una donazione.

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, ILMONITO correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online ed ILMONITO ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it