Universiade, alle cerimonie di benvenuto è la volta dell’Italia

Nell’ultima giornata di cerimonie di benvenuto (‘welcome ceremonies’) alle delegazioni partecipanti alla 30^ Summer Universiade, in mattinata, nella ‘Flag Plaza’ al Porto di Napoli, è stata la volta della delegazione italiana. Il tricolore si è aggiunto ai vessilli delle delegazioni dei Paesi che hanno già ricevuto nei giorni scorsi il saluto del Comitato Organizzatore. A fare gli onori di casa Manuela Di Centa, ‘sindaco’ del Villaggio Atleti di Napoli, allestito a bordo delle navi Msc e Costa. Con L’Italia hanno sfilato le delegazioni di Congo, Somalia, Sri Lanka, Macedonia. All’inizio della Cerimonia è risuonato l’inno della Fisu; poi un momento di gioia con i ballerini della scuola di danza napoletana ‘Mart Dance’, che si sono esibiti sulle note di ‘Glory’, la melodia ufficiale dell’Universiade Napoli 2019. Sul palco sono quindi saliti i capi delegazioni per uno scambio di doni con il Comitato Organizzatore.

La cerimonia sancisce l’entrata ufficiale delle delegazioni nella manifestazione e rappresenta il momento dove le ragazze e i ragazzi di tutto il mondo accompagnati dai loro delegati e dai rappresentanti istituzionali dei loro rispettivi Paesi incontrano l’Universiade. “Numericamente – dice il capo delegazione del team azzurro, Gianni Ippolito – la nostra delegazione conta 415 persone, di cui 303 atleti. Siamo qui a coprire tutte e 18 le discipline sportive iscritte alla manifestazione, sia di squadra che individuali. Per noi l’Universiade è già cominciata: abbiamo esordito ieri con la squadra di calcio, maschile e femminile, con la pallanuoto e le gare di tuffi. Lo spirito dei ragazzi, per quelli che hanno già vissuto l’Universiade è solo una conferma di emozioni, per quelli che la stanno vivendo per la prima volta è una scoperta. Siamo abituati a fare le Universiadi nei Paesi dell’Est Europa o in Asia, ora finalmente in Italia, a Napoli: qui c’è un calore davvero particolare. E poi un Villaggio sulle navi, qualcosa di fantastico”. A portare il saluto alla delegazione azzurra anche il presidente del CUSI, Lorenzo Lentini.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it