Universiade 2019, Volontari: Cinquemila candidature a 50 giorni dall’evento

A NAPOLI SELEZIONI AL VIA IL 16 MAGGIO

Saranno l’anima dalla 30^ Summer Universiade. In cinquemila hanno risposto finora alla campagna di reclutamento partita il 18 marzo scorso per prendere parte all’evento di luglio come volontari, ed essere sui campi di gioco,  accogliere le delegazioni internazionali, partecipare alle attività operative e contribuire alle attività di comunicazione e promozione. Una opportunità di fare un’esperienza unica nel backstage del mondo dello sport agonistico. Delle 5mila richieste più di 400 arrivano dall’estero: 31 dai Paesi del continente africano, 135 dall’Asia e dall’Oceania, 35 dalle Americhe e 238 dal resto d’Europa.

Per far sì che durante l’evento ogni candidato abbia il giusto ruolo, negli incontri di selezione che partiranno a Napoli il 16 maggio, verrà a ciascuno proposta un’area funzionale ed una «venue» in cui svolgere le proprie attività. Sarà indicata una rosa di alternative sulla base delle propensioni e del curriculum. Una volta scelta l’area funzionale il candidato firmerà un accordo con il Comitato Organizzatore ed entrare a tutti gli effetti nella squadra di Napoli 2019. Le selezioni proseguiranno successivamente nelle altre province della Campania, dove il margine per la copertura del fabbisogno è più ampio. Gran parte dei volontari saranno impegnati dal 3 al 14 luglio, sebbene, se diversamente concordato in fase di incontro, potranno iniziare prima o terminare dopo queste date. Per entrare nella squadra «UniVolontà» c’è ancora tempo. Il portale per le candidature al link:https://volunteer.universiade2019napoli.it/.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it