Tutti cantano Pino: al San Paolo Napoli dà lezione di lingua e note

Napoli 7 giu. – Lui era figlio del blues, un genere musicale a sè stante, sentimentale e vivace e al San Paolo ha dato lezione di bellezza tra musica e parole.

L’evento ‘Pino è’, trasmesso sulla rete ammiraglia Rai, ha adunato in terra partenopea il meglio della musica italiana, realizzando una grande rimpatriata di artisti.

Pino Daniele manca, lo si sente nell’aria, lo si percepisce dalle dichiarazioni di cantanti, musicisti ed utenti social; eppure vive, come spesso è stato ripetuto nei tributes a lui dedicati.

Vive nei colori di chi al San Paolo lo ha cantato, seppur in un napoletano non perfetto…che grande magia! L’uomo e l’artista è riuscito a far pronunciare una lingua composita, la sua, a chi vive di italiano perfezionato a mò di dizione e di dialetti forti e assimilati.

Per ogni canzone una nuova interpretazione, accompagnata dalla tenerezza di quelle note che ognuno di noi conosce a memoria ed associa ad una stagione della propria vita.

Nessun presentatore scelto per l’occasione, soltanto la forza dell’amicizia a far da veicolo trainante di ogni canzone ed esibizione. Strategia pertinente per un festival blues in cui l’improvvisazione risulta sempre la chiave vincente.

La satura lanx della musica si è riempita di portate diverse, forti, rinomate. Nessun musicologo o detrattore potrebbe svilirne la grandezza. La bella musica non muore mai e come un piatto da portata offerto ai commensali deve essere nutriente (soddisfacendo il desiderio dell’ascolto), abbondante (perciò vario), ed infine saziante (lasciando pancia e cuore pieni di emozioni).

Sulla scia di una celebrazione che sta per finire, il ricordo delle parole di Pino: “Vorrei rubare per un’ora qualche sorriso e qualche storia, però il tempo sta cambiando… Schizzechea”.

 

image_pdfimage_print
Pina Stendardo

Pina Stendardo

Collaboratrice freelance presso diverse testate online, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *