Trianon Viviani, un avviso per selezionare il direttore artistico

Il teatro pubblico di Forcella lancia una manifestazione di interesse per individuare l’importante figura che si occuperà della programmazione

Il Trianon Viviani lancia una manifestazione di interesse per ricoprire la posizione di direttore artistico.

Per questa figura, che dovrà «collaborare con il consiglio di amministrazione nella predisposizione delle linee generali delle attività e i relativi obiettivi e programmi, nell’àmbito degli scopi istituzionali», le domande di candidatura dovranno pervenire entro le ore 18 di mercoledì 25 settembre prossimo.

Le candidature dovranno essere corredate dal curriculum e da un progetto di indirizzo. Dovranno pervenire al teatro pubblico di Forcella secondo una delle seguenti modalità: per posta elettronica certificata, all’indirizzo trianon@pec.teatrotrianon.org, con oggetto «manifestazione di interesse per Direttore artistico»; oppure con raccomandata con avviso di ricevimento, in busta chiusa, indirizzata a Trianon Viviani  rif. manifestazione di interesse per Direttore artistico – piazza Vincenzo Calenda, 9 – 80139 Napoli.

Coloro che avevano presentato la candidatura prima della definizione di questa manifestazione di interesse dovranno presentare la domanda secondo la procedura indicata nell’avviso.

Il Trianon Viviani si impegna a custodire e trattare i dati personali contenuti nelle domande nel rispetto delle disposizioni (il d.lgs. 196/2003 e s.m.i.) e si riserva di escludere dalla procedura i candidati che abbiano avuto o abbiano in corso contenziosi.

Continua intanto la campagna abbonamenti del teatro. Sabato 14 settembre prossimo il termine previsto per gli abbonati alla scorsa stagione per far valere il diritto di prelazione per la conferma dei posti.

Il ricco e articolato cartellone della stagione 2019/2020, curato dal direttore uscente Nino D’Angelo, si compone di quattordici spettacoli a prezzi popolari, tra musica, teatro musicale e commedia, con la partecipazione di molti artisti beniamini del pubblico. A inaugurarlo Quelle del Festival… Le indimenticabili canzoni di Napoli, un nuovo concertone teatrale di Maurizio Palumbo dedicato alle più famose melodie lanciate dal Festival di Napoli tra il 1952 e il 1970. L’orchestra dal vivo è diretta da Peppino Fiscale. Chiuderà la stagione un’edizione particolare del fortunato spettacolo musicale Carosone, l’americano di Napoli, in occasione del centenario della nascita del grande cantante, compositore e pianista partenopeo: scritto da Federico Vacalebre, biografo del musicista, vede protagonista in scena Andrea Sannino, con gli arrangiamenti di Lorenzo Hengeller.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it