Toponomastica: al via l’iter per l’intitolazione di una strada a Carmine De Santis. Ok dalla Giunta Comunale di Caserta

La Giunta Comunale, a seguito della volontà espressa dal sindaco Carlo Marino e su proposta dell’assessora ai Servizi Demografici, Dora Esposito, ha approvato una delibera con la quale si dà il via all’iter per l’intitolazione di una strada a Carmine De Santis, dirigente della Polizia di Stato e senatore della Repubblica. Dopo l’ok dell’assise cittadina, la proposta verrà inviata alla Prefettura, che dovrà successivamente recepirla, consentendo di portare a compimento il procedimento.

La Giunta ha proposto di intitolare a De Santis l’asse stradale che congiunge l’ultima rotonda di via Cima Caserta con piazza Aristotele, nella borgata di Garzano, suo luogo di origine.

Carmine De Santis, nato a Caserta nel 1951, è stato un importante dirigente della Polizia di Stato, arrivando a ricoprire diversi ruoli di primo piano tra cui: vicequestore vicario a Firenze nel 1995 e capo di gabinetto della Questura dal 1985 (anno in cui fu in servizio a Caserta) al 1995. Nel 1996 viene eletto senatore della Repubblica, mentre scompare, a soli 49 anni, nel 2000.

“La proposta della Giunta Comunale – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – rappresenta il doveroso omaggio che la città di Caserta ha inteso tributare ad un uomo di Stato, ad un importante dirigente della Polizia di Stato, ad una persona integerrima che tanto ha dato alla sua comunità, in ogni ruolo che ha ricoperto. L’Amministrazione vuole ricordare uno dei figli migliori della città di Caserta, che ha lasciato un ricordo indelebile nella storia recente di questa comunità”.

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.