The Real Housewives di Napoli, Noemi Letizia tra le protagoniste

C’è anche l’ex Papi Girl Noemi Letizia nel cast di “The Real Housewives di Napoli”, la serie prodotta da FTM Entertainment per Discovery Italia disponibile dal 29 novembre su Dplay Plus. Si tratta di un docu-reality che si rifà ad un format americano di successo e che vede sei casalinghe della “Napoli bene” impegnate tra feste, aperitivi, vernissage, serate di gala, abiti lunghi, gioielli e tacchi a spillo. Una sorta di “Riccanza” in salsa partenopea.

Noemi Letizia, l’ex studentessa di Portici che definì per la prima volta “papi” l’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ospite del suo diciottesimo in un locale di Casoria, oggi vive a Chiaia con la sua famiglia moderna e allargata.

Dopo la burrascosa separazione dal marito Vittorio Romano (sposato nel giugno 2017 in Costiera Amalfitana dopo cinque anni di convivenza e due bambini, Beatrice e Valerio), l’ex Papi Girl ha un nuovo compagno, l’immobiliarista Carlo Pica, da cui ha avuto il suo terzo figlio.

Imprenditrice nel campo della cosmesi, è affascinata dall’estetica, adora le creme e i trattamenti di bellezza. Cura i suoi capelli in maniera smodata. Sul braccio ha tatuata la sua frase preferita: “Sii affamato, sii folle!”. “Conosco una sola libertà: la mia”, ha sentenziato prima di vestire i panni di una delle sei protagoniste di “The Real Housewives di Napoli”.

“Sono Noemi Letizia. Devo dire l’età? Ah! Ho 28 anni e sono mamma di tre meravigliosi bambini – ha dichiarato nella clip di presentazione – Due avuti dal matrimonio precedente e uno avuto con il mio attuale compagno. La mia vita è frenetica tra doveri di mamma e doveri di donna. La maggior parte del tempo non ci capisco niente, il mio cervello inizia a fumare. Infatti, ho le mie cameriere che ridono dalla mattina alla sera perché a un certo punto sclero, divento una pazza e inizio a fare cose strane. Sono una ragazza vera, amo la vita e amo divertirmi. Con la chirurgia estetica ho un buon rapporto. A 18 anni ho deciso di farmi una pompatina alla bocca, solo che ho esagerato. Avevo fatto una specie di canotto, potevo galleggiare. Ho un problema con lo shopping: quando compro una borsa, penso già alla scarpa che devo abbinare, al vestito, alla cintura, al gioiello. Io mi abbino tutto. Deve essere tutto abbinato al vestito. Bisogna essere lungimiranti. Capito?”.

“Nella mia vita ho avuto un percorso travagliato – ha aggiunto – A 10 anni ho perso mio fratello. Non amo parlare degli altri, per me ognuno nella vita può fare il ca**o che gli pare. Però ho notato nel corso della vita che agli altri è sempre piaciuto giudicare la mia. Mi sono fatta un piccolo tatuaggio, era un po’ un gesto di ribellione, come se senza parole volessi dire alle persone di stare zitte. Per anni sono stata e sono ancora oggi uno degli argomenti dei salotti di tutta Italia sulla base del nulla perché nessuno conosce veramente Noemi. Oggi ho deciso di mettermi in gioco. Sono una spalla forte nonostante tutto quello che mi è successo. Ho tante debolezze, tante fragilità ma oggi sono una donna che combatte per se stessa e per i suoi figli. Ho una dignità che non finisce più e volevo mostrare a tutto il mondo chi è Noemi Letizia”.



ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, ILMONITO correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online ed ILMONITO ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it