Somma Vesuviana – Polemiche sul parcheggio “dietro le torri”, che secondo l’opposizione è troppo caro

“Il nuovo parco auto, costerà troppo” dicono dall’opposizione. Un parcheggio che nasce come incentivo per liberare per il Casamale, area Ztl, e per la sicurezza degli stessi residenti, che nel tempo per la sosta selvaggia, hanno visto auto di vigili del fuoco e autombulanze avere problemi di transito, “ma se i costi sono troppo esosi” dice Il consigliere di opposizione Vincenzo Piscitelli “e salvo che l’amministrazione non costringa con altri provvedimenti all’utilizzo del parcheggio, l’obiettivo di limitare il traffico potrebbe non essere raggiunto”.  Anni di attesa, per i cittadini che affollano il Borgo Casamale, per ottenere un parcheggio, e dopo 15 anni, e dopo l’amministrazione del sindaco Vincenzo D’Avino, da cui nacque il progetto, di due mandati del sindaco Raffaele Ferdinando Allocca, e di uno del sindaco Pasquale Piccolo, oggi con Salvatore Di Sarno si inaugura,  per la minoranza di “Palazzo Torino” sede del Municipio, ‘il pacco’ per automobili “Dietro le Torri”. Il consigliere Vincenzo Piscitelli (Allocca per Somma), dai banchi dell’opposizione dice: “Noi ci preoccupammo, Amministrazione Piccolo 2016, di riuscire nell’impresa di liberare il Casamale dalle macchine, rendendo più sicura ed agevole la viabilità H24, invogliando i residenti ad usufruire del parcheggio con soli 65 centesimi per l’intera giornata (notte e giorno). Sarebbe stato molto più facile applicare tariffe orarie a 0,50  all’ora diurne e ad 1,00 euro unica notturna (starebbe funzionando già da più di un anno). Oggi, invece che 65 centesimi giorno, un residente del Casamale, se volesse tenere la macchina nel parcheggio per l’intera giornata, liberando le vie del Casamale, dovrebbe sborsare 7 euro al giorno (anche festivi). A queste cifre, vorrei tanto sbagliarmi, ma non si riuscirà nell’intento di risolvere i problemi di viabilità e sicurezza del Rione Casamale, a meno che i cittadini non vengano costretti”. Da oggi, dunque, è possibile per i residenti del centro storico di Via S. Maria a Castello, Via San Giovanni de Matha, Via V. Emanuele, Via Casarai, Via Mercato Vecchio, Via San Giovanni de Matha, Via V. Emanuele, Via Casaraia, Via Mercato Vecchio, Via spirito Santo, Via Napoli, Via Potenza, Via Circumvallazione, Via Castello, beneficiare del ‘nuovo‘ parcheggio, ovviamente a pagamento, i cui costi sembrerebbero elevati, difatti  pare che un’intera giornata di sosta nel parco auto Dietro le Torri, potrebbe costare ai fruitori non meno di 7 euro.  Il servizio, di gestione è  assegnata alla società TMP – Servizi per la PA srl , nota sul territorio per essere già affidataria del servizio di strisce blu attualmente in esercizio sul territorio di Somma Vesuviana. La società ha provveduto, senza alcun onere, a far rientrare anche questa gestione nel contratto stretto nel 2014 tra azienda e Comune per le strisce blu, e cosi  sono state istallate 12 telecamere di videosorveglianza per il controllo delle aree coperte e scoperte della struttura e 2 parcometri all’interno della struttura. Il parcheggio, che sarà aperto 24 ore su 24, prevede il 30% di posti riservati ai possessori di abbonamento che sarà possibile effettuare a 30 euro al mese, e che permetterà (come tutti gli abbonamenti alle strisce blu della città di Somma) di parcheggiare anche nell’area sosta di via don Minzoni, lungo via San Giovanni de Matha e su via Traversa Casaraia.  Intanto al taglio del nastro il sindaco Di Sarno ha detto: “aUn progetto importante e di grande valore soprattutto per chi vorrà investire in questa zona storica ed è una parte molto importante”.

 

image_pdfimage_print
Maria Beneduce

Maria Beneduce

Maria Beneduce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *