San Giorgio a Cremano: Patto per la Sicurezza, firma in Prefettura. Altre 33 telecamere a presidio della città

San Giorgio a Cremano, 2 Luglio 2018 – Il sindaco Giorgio Zinno ha sottoscritto il Patto per la Sicurezza con il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano. Più telecamere di videosorveglianza in città, con l’obiettivo di creare una cintura di protezione al territorio, implementando il sistema già esistente. E’ questo il progetto che l’amministrazione, attraverso l’assessorato alla Sicurezza affidato a Ciro Sarno, ha presentato per accedere ai fondi Pon che consentiranno di realizzare un impianto di video sorveglianza e controllo del territorio.

L’ampliamento del sistema di controllo urbano riguarda l’installazione di ulteriori 33 telecamere di ultima generazione che vigileranno le aree periferiche, poste a perimetro della città, nonchè quelle considerate di maggiore aggregazione diurna e notturna come scuole e piazze. Di queste, 7 sono dotate di un particolare dispositivo per la lettura delle targhe che saranno poste in siti oggetto di sversamenti illeciti.

Così concepito dunque, il sistema di videsorveglianza sul territorio di San Giorgio a Cremano conterà in totale ben 62 telecamere. 29 sono già presenti sul territorio e presto saranno nuovamente efficienti, dopo gli interventi di manutenzione periodica). Tutte faranno capo alla centrale operativa sita nel comando di Polizia Municipale, ma secondo il progetto presentato è previsto un ulteriore e diretto collegamento anche con le altre forze di polizia sul territorio.

L’elevato numero di videocamere che l’amministrazione ha candidato ad installare, permetterà così di realizzare una copertura vasta, tanto nel centro della città quanto in periferia. Nel piano infatti sono state inserite anche le aree di Largo Arso, via Botteghelle, via Galante, via Guerra, via Farina, via Tufarelli, via Cupa Mare, via Stanziale, oltre a quelle già sottoposte a vigilanza elettronica.

“Nel rispetto dei termini di scadenza del bando – spiega il sindaco Giorgio Zinno – la giunta ha adottato la deliberazione avente ad oggetto il progetto  per l’attuazione della Sicurezza Urbana che è stato presentato in Prefettura. Ora attendiamo il via libera del Ministero dell’Interno  e poi saremo operativi. Abbiamo intercettato le risorse per implementare la sicurezza sul territorio e rispondere alle legittime istanze della nostra popolazione, soprattutto con riferimento ad episodi di microcriminalità, cioè a quei reati di carattere predatorio che spaventano ed allarmano. Praticamente l’intera città sarà mappata e videosorvegliata, attuando concretamente il principio di sicurezza partecipata. Un ringraziamento – aggiunge –  lo rivolgo al  Comando della Polizia Municipale ed alla struttura tecnica, che hanno lavorato alla predisposizione e alla redazione del progetto.”

L’amministrazione di San Giorgio a Cremano conferma così l’attenzione seria e puntuale sul tema della sicurezza. Un’attività che Zinno ha già implementato confermando la collaborazione operativa tra le istituzioni e le Forze dell’Ordine e istituendo turni di controllo extra, anche nei week end e nelle ore notturne.

” Le nuove videocamere andranno a presidiare tutto il territorio  – conclude Ciro Sarno – e con maggiore efficacia anche i luoghi in cui si verificano fenomeni di abusivismo commerciale ed occupazioni abusive, ma anche in prossimità delle scuole dove si verificano episodi predatori. Siamo quindi in presenza di un passaggio di straordinaria rilevanza ed importanza, che  renderà San Giorgio a Cremano una città più sicura e tutelata”.

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: