San Giorgio a Cremano. 20 anni dal titolo di Città. Cittadinanza onoraria a Margherita Dini Ciacci e Luca Abete il 19 giugno la consegna delle onorificenze

San Giorgio a Cremano, 18 Giugno 2018 – San Giorgio a Cremano celebra 20 anni dal conferimento del titolo di Città. Il 19 giugno l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, celebrerà la ricorrenza con una cerimonia nella quale verrà attribuita la cittadinanza onoraria a A Margherita Dini Ciacci, presidente Unicef Campania e  Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia.

L’evento si svolgerà alle ore 18.00 nella sede del Municipio, in piazza Vittorio Emanuele II, dove verrà scoperta la targa commemorativa del ventennale e successivamente saranno conferite le onorificenze. Saranno presenti il primo cittadino, la giunta e il consiglio comunale, autorità civili e militari ed ex sindaci di San Giorgio a Cremano, tra cui Raimondo Psquino, Rettore dell’Università di Salerno. Anche Margherita Dini Ciacci e Luca Abete presenzieranno all’intera cerimonia.

Il titolo di Città, conferito al nostro territorio nel 1998, con decreto dell’allora Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, è un’onorificenza che ha segnato per tutti il riconoscimento di San Giorgio a Cremano come un territorio dall’alto contenuto storico- culturale e foriero di servizi al cittadino, in ragione della qualità della vita – spiega il sindacoGiorgio ZinnoOggi portiamo avanti un percorso  in continuità con questa valutazione, improntando l’attività politica al benessere della comunità, così come indica il termine civitas, ovvero città”.

La decisione di attribuire la cittadinanza onoraria a Margherita Dini Ciacci nasce dall’impegno che la presidente Unicef Campania ha sempre dimostrato a favore dell’Infanzia e dell’adolescenza e per aver contribuito all’affermazione del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine, concorrendo a farlo diventare un modello per molte altre città italiane e straniere.

L’amministrazione, d’accordo con il Consiglio Comunale, ha proposto la cittadinanza anche per  Luca Abete, in ragione della sua vicinanza alla Città di San Giorgio a Cremano e per la tenacia e il coraggio con cui porta avanti battaglie a favore della legalità, affermando valori positivi di ottimismo e partecipazione attiva delle comunità.

“Il passato è fondamento del presente e del domani – aggiunge Pietro De Martinoassessore al Patrimonio, la nostra città è un luogo vivo e vivace, con un grande capitale artistico e umano.  Abbiamo il dovere di celebrare questo riconoscimento e di alimentare le risorse presenti sul nostro territorio”.

D’accordo il presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Giordano” Proprio perchè la nostra città è un luogo vivo e vivace, abbiamo  deciso di conferire la cittadinanza onoraria a due personalità che, ciascuna secondo le proprie competenze, con impegno e passione infondono nei bambini e  nei giovani valori quali la legalità, la solidarietà e non ultimo il senso di appartenenza al territorio”.       

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *