San Giorgio a Cremano: A 100 giorni dal Giorno del Gioco 2018 si insedia il nuovo consiglio dei Bambini. Opererà in sinergia con gli adulti

San Giorgio a Cremano, 29 Gennaio 2018 – Si rinnova il Consiglio dei Bambini e delle Bambine. Mercoledì 31 gennaio 2018, alle ore 10.30, i piccoli che compongono la nuova assise si insedieranno nell’aula consiliare del Municipio in piazza Vittorio Emanuele II, alla presenza del sindaco Giorgio Zinno, della giunta, del presidente del Consiglio Giuseppe Giordano e della Presidente del Comitato Regionale della Campania per l’UNICEF Margherita Dini Ciacci. Passaggio di testimone quindi, a 100 giorni dalla XIII edizione del Giorno del Gioco, tra il precedente consiglio, che è rimasto in carica per due anni, come si legge nel regolamento e il nuovo consesso che si accinge a svolgere attività per il prossimo biennio.    

Il consiglio, che ha l’opportunità di interagire con le cariche istituzionali per rappresentare le esigenze dei più piccoli e presentare le proprie richieste rispetto alle politiche per la città, quest’anno si arricchisce di altri due rappresentanti. In totale saranno 20 i baby consiglieri, e non più 18. Sono stati sorteggiati tra i cinque istituti comprensivi della città, (I.C. Massimo Troisi, I.C. 2° Massaia, I.C. 3° Don Milani Dorso, I. C. 4° Stanziale, I.C. Eduardo De Filippo) e dalla scuola primaria paritaria Regina dei Gigli che da tempo ha aderito alle attività della Città dei Bambini e delle Bambine, visto l’alto valore educativo e didattico.  

L’assise, che opera nell’ambito delle attività del Laboratorio Regionale, avrà la possibilità di interagire direttamente con il Sindaco, gli assessori e i dirigenti comunali sui vari problemi della città, soprattutto quelli che riguardano i bambini.

I piccoli si riuniranno ogni 15 giorni presso Villa Falanga, sede del Laboratorio e periodicamente con i rappresentanti adulti della città. Gli incontri saranno condotti utilizzando diversi tipi di comunicazione: da quella verbale a quella grafica, per  valorizzare  i bisogni, i desideri e le esigenze dei sangiorgesi. Linguaggi in grado di mettere in contatto il mondo dei piccoli con quello degli adulti, con l’obiettivo di operare sinergicamente in una città sempre più a misura di bambino e di famiglia. Nel periodo intermedio fra due sessioni i bambini comunicheranno ai loro compagni di scuola i temi trattati e raccoglieranno  le loro opinioni.

ll progetto, attivo in città dal 2005, è realizzato dal Laboratorio dei Bambini di San Giorgio a Cremano, sede Ambasciata Unicef. Il Consiglio delle bambine e dei bambini rappresenta lo strumento corretto delle città per rispondere al diritto dei bambini riconosciuto dall’articolo 12 della Convenzione ONU del 1989 sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: “Gli Stati parti garantiscono al fanciullo capace di discernimento il diritto di esprimere liberamente la sua opinione su ogni questione che lo interessa, le opinioni del fanciullo essendo debitamente prese in considerazione tenendo conto della sua età e del suo grado di maturità”.

“Il Consiglio dei Bambini è un’opportunità per tutti – afferma il Sindaco Giorgio Zinno –  La partecipazione dei bambini e delle bambine al disegno e al governo delle città ha differenti motivazioni e ricadute positive. A chi amministra offre la possibilità di trasformare il nostro territorio in un ambiente sempre più accogliente e disponibile nei confronti dei più piccoli e delle loro famiglie e consolida l’idea che essi non sono cittadini del futuro ma soggetti attivi nel presente. D’altra parte, dare ai bambini la possibilità di comunicare le proprie esigenze – conclude – stimola in loro la capacità di misurarsi con gli adulti, per essere fin da ora cittadini attivi e consapevoli”.  

 

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: