Sampdoria Napoli 0-2 Goal di Milik, Albiol e i soliti brutti cori nei confronti dei napoletani

Vince il Napoli 2-0 con le reti di Milik e Albiol, ma soprattutto perde il tifo con i cori discriminatori verso Napoli e i napoletani che inducono l’arbitro  Gavillucci a sospendere la gara per alcuni minuti fino all’intervento di Ferrero che riesce a fermare la follia del tifo blucerchiato.

Cronaca

Primo tempo senza reti, meglio il Napoli, pericoloso con Zielinski, Insigne, Callejon e Allan che mettono paura all’esordiente Belec, titolare al posto dell’infortunato Viviano, ma l’occasione migliore è della Sampdoria con la traversa colpita da Ferrari sugli sviluppi di un corner.

Nella ripresa prima occasione blucerchiata col tiro di Praet, ma è Insigne a sprecare una ghiotta occasione pochi minuti dopo. Girandola di cambi, dentro Hamsik, Zapata e Milik, il Napoli spinge e al 72′ trova la rete del vantaggio proprio con il polacco che da fuori area calcia e tira sotto l’incrocio. 1-0 Napoli. Esultanza scomposta dell’attaccante, iniziano i cori dagli spalti. L’arbitro prima avvisa Regini del rischio sospensione, poi opta per fermare il match. Scende in campo anche Ferrero, il tifo si placa, ma resta la macchia. Riprende il match e dopo neanche un minuto (80) Albiol salta di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e batte Belec. 2-0 Napoli. Dentro anche Rog e Strinic per il finale, il match si incattivisce con i gialli sventolati ad Hamsik, Ramirez e Linetty, ma non succederà più nulla. 2-0 Napoli, alla Samp resta una partita giocata bene a sprazzi, ma macchiata dai cori dei suoi tifosi.

TABELLINO

Sampdoria-Napoli 0-2

Reti: 72′ Milik, 80′ Albiol

Sampdoria: Belec; Regini (81′ Strinic), Ferrari, Andersen, Bereszynski; Praet, Torreira, Linetty; Ramirez; Caprari (70′ Zapata), Kownacki (87′ Alvarez). All. Giampaolo.

Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan (81′ Rog), Jorginho, Zielinski; Callejon (67′ Hamsik), Mertens (71′ Milik), Insigne. All. Sarri.

Arbitro: Gavillucci.

Note: partita sopesa al 76′ fino al 79′ per i cori di discriminazione territoriale dei tifosi della Sampdoria; ammoniti Milik, Ramirez, Hamsik e Linetty.

image_pdfimage_print
Antonio De Falco

Antonio De Falco

Scrivo perché il mondo non è ancora compiuto e le storie non sono state raccontate tutte: l'abilità di scrivere è nell'immaginare che i fatti continuano ad accadere e che esistono ancora infinite storie. Così sono arrivato allo sport. Cosa mi piace, mi sono detto, di più nella vita? Il calcio. E così ho iniziato a prendermi cura del calcio e della sua narrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *