Premio Amici d’Ischia, questa sera riflettori accesi sull’isola

Premio Amici di Ischia
VII Edizione – Forio d’Ischia – 23 giugno 2018

L’Associazione Internazionale “Amici di Ischia” (libera organizzazione associativa senza fini di lucro per la promozione della cultura, del cinema, delle tradizioni, della storia, del turismo e della promozione internazionale dell’isola d’Ischia) è lieta di presentare la VII edizione del Premio “Amici di Ischia”, che si svolgerà sabato 23 giugno, al Torrione Saraceno (porto di Forio) con inizio alle 21:00, dove è prevista la premiazione di eminenti personalità della imprenditoria, della cultura, dello spettacolo e della comunicazione.

Il Premio istituito da questa associazione nel 2006, rappresenta un omaggio agli amici dell’importante bacino turistico dell’isola d’Ischia e del golfo di Napoli. L’edizione 2018 assume un valore completamente inedito, come serata di rilancio dell’immagine dell’isola e delle sua comunità dopo la ferita inferta terremoto che ha colpito Ischia il 21 agosto 2017 e come momento quindi, di solidarietà.
Boarding Honor: Rocco Barocco (stilista), Massimo Milone (giornalista e Direttore Rai Vaticano), Manuela Moreno (giornalista, conduttrice TG2), Nando Mormone (impresario teatrale, manager), Tony Ranalli (stilista), Piero Cannizzaro (regista Rai, documentarista), Michelle Leridon (France Press, caporedattore Esteri), Irina Ivanova (direttrice canale cultura, televisione di Stato Federazione Russa), Lybov Kazharnovskaya (soprano, direttrice scuole liriche di Mosca, Parigi, Vienna), Tamara Sinyavskaya (soprano, direttrice accademia lirica di Baku), Aleksej Bukalov (scrittore, direttore Itar-Tass Italia), Roberto Stabile (responsabile Esteri ANICA), Sua Ecc. Viktoria Bagdarassian (Ambasciatrice in Italia Repubblica di Armenia), Jiame De Borbon y Borbon Dos Sicilias (erede al trono dei Borbone, cugino del Re di Spagna).
L’evento è patrocinato fra gli altri da Regione Campania, Assessorato al Turismo.

image_pdfimage_print
Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

Pina Stendardo

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.