Piano Strategico Metropolitano, il Consiglio approva la seconda tranche di progetti per 19,5 milioni di euro

L’Assemblea di Santa Maria la Nova ha dato il via libera alla finanziabilità di un secondo gruppo di progetti presentati dai Comuni nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano, che si aggiungono a quelli già approvati con apposita delibera del 6 agosto scorso per 132 mln. Tra i comuni interessati, Castello di Cisterna, Cercola, Lettere, Monte di Procida, Napoli, Ottaviano, Piano di Sorrento, Roccarainola, San Paolo Belsito, Sant’Agnello, Sant’Anastasia, Sant’Antonio Abate, Vico Equense e Volla

Fondi per interventi di riqualificazione urbana e miglioramento della sicurezza di via Aldo Moro e di Piazzetta San Nicola a Castello di Cisterna per 790mila euro, un milione e 700mila per il recupero del palazzo comunale e la sistemazione dell’area esterna della scuola media “Luca Giordano” a Cercola, 600mila per la messa in sicurezza e l’adeguamento di Piazza San Lorenzo e Via Casa Mosca a Lettere.

Un milione e 300 mila euro a Monte di Procida per la riqualificazione architettonica di Piazza 27 gennaio e strade annesse e la sistemazione di Via Mennillo; 732mila euro al Comune di Napoli per la realizzazione di un centro di raccolta a Fuorigrotta, mentre 2 milioni e 400mila euro sono stati destinati alla realizzazione di un polo scolastico per l’infanzia e per il recupero e la riqualificazione di piazza San Francesco, piazza Durelli e dei giardinetti di Via Marotta a Ottaviano.

Questi ed altri i progetti finanziati dal Consiglio Metropolitano di Napoli, che ha approvato una delibera di aggiornamento e integrazione per 19 milioni e mezzo di euro dell’elenco degli interventi del Parco Progetti del Piano Strategico Metropolitano.

Questa deliberazione si aggiunge a quella approvata dall’Assemblea di Santa Maria la Nova il 6 agosto scorso, con la quale è stato disposto il finanziamento dei progetti dei Comuni dell’area metropolitana per 132 milioni. Ulteriori delibere seguiranno, man mano che arriveranno e saranno vagliati i requisiti di ammissibilità a finanziamento dei progetti presentati dai Comuni nell’ambito del percorso del Piano Strategico che la Città Metropolitana sta portando avanti in maniera condivisa con i territori.

Con l’atto approvato oggi, inoltre, vengono appostati fondi per il ripristino di un tratto di strada di Via Ponte Orazio a Piano di Sorrento e di manutenzione straordinaria del costone tufaceo sottostante per 1,3 milioni, circa 500mila euro per la realizzazione della Piazza e l’ampliamento di Via Terra di Sopra a Roccarainola, 200mila a San Paolo Bel Sito per il completamento dei lavori di “Realizzazione del Centro Polifunzionale e Parco Pubblico di Via Tommaso Vitale”, 900mila a Sant’Agnello per il sistema di bike sharing a servizio dei Comuni della Costiera Sorrentina, la riqualificazione della Strada Comunale San Giuseppe e la ripavimentazione del Rione Trasaella.

E poi ancora 2,7 mln a Sant’Anastasia per lavori di manutenzione straordinaria dell’edificio scolastico “T. M. de Rosa” e del Plesso Sodani, per l’ampliamento di Via Marra, la riqualificazione di Via Andrea Valentino e del sagrato del Santuario di Madonna dell’Arco.

A Sant’Antonio Abate un milione e mezzo per la realizzazione di una Piazza adiacente la Chiesa del Buonconsiglio e la riqualificazione di Piazza Don Mosè Mascolo, la creazione di un parco nell’area Con. San., l’adeguamento dell’edificio scolastico “Forzati”, la riqualificazione di un’area all’interno del complesso residenziale di edilizia popolare in Via De Luca e di alcuni spazi ed attrezzature all’interno del parco giochi e del giardino naturale.

Due mln e 91mila a Vico Equense per la riqualificazione del Centro Storico “Quartiere Vescovado”, mentre per Volla sono stati stanziati 2,5 mln di euro per la sistemazione di Via Filichito e Via Tamburiello.

“È il secondo atto – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, a margine della seduta – con cui stiamo procedendo alla concreta realizzazione del Piano Strategico Metropolitano, attraverso il quale intendiamo dare una svolta netta alla crescita e al miglioramento della qualità della vita dell’intero territorio. Siamo arrivati quasi alla metà del programma che ci siamo dati, altri provvedimenti seguiranno, il lavoro sinergico tra le forze politiche presenti in Consiglio Metropolitano e le amministrazioni comunali sta portando ad un risultato mai visto finora: lo sviluppo dell’area metropolitana attraverso il recepimento delle istanze, adeguatamente coordinate tra loro dalla Città Metropolitana, che provengo dal basso, direttamente dalle comunità”.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it