Pallative Care Award 2018, sette i medici premiati dai cittadini

Conclusa la cerimonia promossa da House Hospital onlus.

Nasce l’Osservatorio per l’autismo, Sergio Canzanella: «I nostri avvocati saranno gratuitamente al servizio delle famiglie che vorranno ottenere il riconoscimento delle spese sostenute per le terapie ABA»

Sono stati consegnati i riconoscimenti del Pallative Care Award 2018, premio destinato ai medici che si sono rilevati più attenti alle necessità dei pazienti nel loro fine vita. Il premio, istituto dall’Associazione House Hospital onlus, guidata da Sergio Canzanella, l’Osservatorio regionale Cure palliative e medicina del dolore, la Fondazione Medicina palliativa, la Scuola regionale Accademia della conoscenza, l’Osservatorio regionale Cure domiciliari e la Fondazione AdAstra, per la prima volta vede protagonisti direttamente i pazienti e i propri familiari che hanno segnalato via internet i medici che andavano premiati. «I medici da premiare sono stati indicati da malati che sono stati curati da loro – ha affermato Sergio Canzanella, direttore generale Associazione House Hospital onlus – Attraverso una mail hanno segnalato il loro modo di accoglierli. Stiamo parlando soprattutto di fin di vita. Questi medici sono degli eroi, giorno dopo giorno assicurano prestazione di qualità, soprattutto solidarietà fino all’ultimo istante”. Così oggi sono stati conferiti i riconoscimenti a: Adiberto Favilli (Regione Umbria), Antonio Maddalena (Asl Napoli 1 Centro), Antonio Maione (Asl Napoli 3 Sud), Armando De Martino (ex Asl di Salerno), Carmine Lauriello (Asl Caserta), Fabio Borrometi (Azienda Ospedaliera Santobono-Pausillipon), Geppino  Genua (Asl di Avellino).

Intanto, sempre grazie all’impegno di Sergio Canzanella, il 30 ottobre nascerà in Campania l’Osservatorio Regionale per i disturbi dello spettro autistico. Ogni anno in Campania nascono ben 350 bambini con disturbi autistici. In Italia 1 su 150 presenta questa sintomatologia. Proprio per sostenere le famiglie in difficoltà, nasce il portale www.osservatorioregionaleautismo.it, che si occuperà del monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico.  «Tutti assieme – spiega Canzanella – a partire dai comuni, che hanno un ruolo determinante nella programmazione e nell’assegnazione dei fondi delle politiche sociali, possiamo e dobbiamo contribuire a far sentire meno sole le persone con autismo e le loro famiglie, alleviando il carico che ogni giorno devono sopportare. Per i genitori interessati a farsi riconoscere le spese sostenute per le terapie ABA l’Osservatorio mette gratuitamente a disposizione il servizio legale dell’Associazione House hospital».

 

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: