Ortopedia senza medici al ‘San Rocco’, interrogazione di Zinzi: “Inerzia Asl Ce non ricada sui pazienti”

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha protocollato un’interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca avente ad oggetto “Sospensione dell’attività di chirurgia ortopedica presso il Presidio Ospedaliero di Sessa Aurunca”.

L’interrogazione muove dall’accertata carenza di personale medico che avrebbe determinato la “sospensione con decorrenza immediata dell’attività chirurgica ortopedica” al ‘San Rocco’.

“Questa vicenda – ha dichiarato il consigliere regionale Gianpiero Zinzi – dà la cifra esatta della disorganizzazione che regna nella Sanità, frutto di una politica poco attenta ai territori e dell’inerzia dell’Asl. Non è possibile, però, che le conseguenze di queste mancanze debbano ricadere sui pazienti. Una situazione tanto più paradossale e incomprensibile se si considera che il presidio ospedaliero viene lasciato impoverito in un periodo, quello estivo, di massima frequentazione dell’area”.

Nel testo il consigliere interroga la Giunta per conoscere “le azioni che intenda porre in essere per favorire la ripresa ad horas dell’attività di chirurgia ortopedica presso la U.O. di Ortopedia e Traumatologia presso il Presidio Ospedaliero di Sessa Aurunca”. 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it