Navigator, Beneduce: “Campania non sia ultima anche questa volta”

“Al di là della ratio contenuta nel provvedimento legislativo che istituisce il reddito di cittadinanza in Italia, che reputo sbagliata perché controproducente dal punto di vista sociale ed occupazionale, non si può immaginare di bloccare l’assunzione, seppure a tempo determinato, di persone qualificate e con curricula di tutto rispetto che, dopo aver superato una selezione pubblica, ora si vedono negato il diritto al lavoro per ragioni che esulano dal piano strettamente amministrativo”. E’ quanto dichiara la consigliera regionale Flora Beneduce in merito alla vicenda dei 471 navigator della Campania.
“Rivolgo un appello al presidente De Luca affinché metta da parte ogni remora e consenta, come avviene in tutte le altre Regioni d’Italia, l’impiego di coloro che legittimamente attendono di poter svolgere il compito per cui sono stati selezionati. In caso contrario, finiremmo come campani per essere ultimi anche questa volta”, conclude Beneduce.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it