Nascondevano merce rubata nel passeggino del figlio: Tratto in arresto coppia rumena

Gli agenti delle Volanti bloccavano i due con la refurtiva nei pressi di un supermercato del centro cittadino.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato due cittadini rumeni, marito e moglie, con precedenti specifici, sorpresi a rubare merce in due supermercati di Salerno. In particolare, una pattuglia della Sezione Volanti è intervenuta in un supermarket del centro cittadino su per un  furto in atto da parte di una coppia di giovani. I due, aggirandosi tra gli scaffali ed avendo con sé il figlio di pochi mesi, all’interno di un passeggino, asportavano numerosa merce nascondendola in un capiente vano porta oggetti della carrozzina. Già subito prima, i ladri erano entrati in un altro market commettendo lo stesso reato ed asportando una quantità di alimentari con la collaudata modalità di occultare i numerosi beni trafugati all’interno del passeggino. Gli agenti della Polizia di Stato, a seguito della segnalazione al numero 112, sono intervenuti pochi minuti dopo presso l’esercizio commerciale, inseguendo gli autori subito dopo il fatto fermando i due, identificati rispettivamente per  M.I., cittadino rumeno di anni 28 e S.S. cittadina rumena di anni 27, residenti nella provincia di Napoli. I due sono stati arrestati e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo presso il carcere di Salerno-Fuorni e la donna agli arresti domiciliari. Gli agenti della Polizia di Stato  hanno recuperato l’intera refurtiva, dal valore complessivo di oltre cinquecento euro, restituendola ai legittimi proprietari, che recentemente avevano già subìto furti analoghi.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
ILMONITO
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Translate »