Napoli, notte di sangue a Mergellina, immigrato ucciso

Napoli, 13 gennaio – È stato emesso un decreto di fermo nei confronti di Rachid Jeovani, 29enne marocchino, per aver accoltellato e ucciso Mohammed El Hanati Sghir, 51enne nordafricano.

L’aggressione si è verificata stanotte a Mergellina (Napoli), all’incrocio con via Caracciolo, in una strada molto affollata e particolarmente frequentata di sabato sera.

È iniziata probabilmente a causa dell’alcol e una pattuglia che transitava in zona ha notato un uomo in una pozza di sangue ed un altro che scappava.

I poliziotti sono riusciti a bloccare l’autore del delitto, per poi richiedere l’intervento dell’ambulanza.

È stato ritrovato un coltello, con una lama di circa 30 centimetri, in un’aiuola vicino via Orazio, tutto intriso di sangue.

La vittima presentava una ferita da taglio all’emitorace sinistro, compatibile con l’arma trovata, ed anche una ferita alla testa da colpo contundente.

L’autorità giudiziaria ha emesso il decreto di fermo per omicidio volontario aggravato da futili motivi.



ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, ILMONITO correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online ed ILMONITO ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Chiara Esposito

Chiara Esposito

Laureata in Lettere Moderne, sogna di diventare una giornalista a tempo pieno.