Napoli: arrestato parcheggiatore abusivo

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Decumani sono intervenuti in via Conte di Ruvo dove un  cittadino, tramite  l’app YouPol, aveva segnalato la  presenza di un parcheggiatore abusivo.
L’uomo, alla vista della Polizia, si è dato alla fuga ma, dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto in via Santa Maria di Costantinopoli dove ha opposto una viva resistenza.
L.A., 54enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Prosegue dai nei mesi di settembre, ottobre e novembre l’azione di contrasto della Questura  di Napoli al fenomeno dei parcheggiatori abusivi.
In questo periodo l’attività ha consentito di emettere 190 ordini di allontanamento e 71  provvedimenti del Questore di divieto di accesso alle aree urbane (DACUR) ai sensi dell’art. 10 del DL 20/02/2017 e di denunciare  146 persone già destinatarie di provvedimenti di divieto di accesso alle aree urbane.
Sono stati irrogati 3 avvisi orali a soggetti che esercitano l’attività abusiva di parcheggiatore ed inoltrate 4 proposte di applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nei confronti di soggetti dediti all’attività di parcheggiatore abusivo nelle zone di Piazza Matteotti, Via Filzi e Via Cesare Battisti,  nella zona Ospedaliera, ( in particolare Ospedale Cardarelli)  ed in quella di Chiaia che, per la  reiterata condotta e i precedenti penali, risultano particolarmente pericolosi  per la pubblica sicurezza.  
Si rammenta che quella di parcheggiatore abusivo è un’attività illegale, e si consiglia dunque a tutti gli automobilisti di segnalarla alle forze dell’ordine senza aderire a richieste di denaro non dovuto.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it