Mario Santoro, giovane medico di Baia e Latina, in Francia per una scleroterapia all’avanguardia

Dopo la Harvard University e la presentazione a Chicago di una tecnica innovativa per il trattamento delle ulcere, è la volta di Parigi.

Mario Santoro, medico angiologo casertano, vola in Francia per il perfezionamento di un trattamento scleroterapico all’avanguardia.

Mario Santoro

Si tratta della scleromousse ecoguidata della vena safena. Una tecnica, quest’ultima, che consiste nell’iniettare all’interno della vena un farmaco sclerosante in forma di schiuma compatta e che si presenta per nulla invasiva.

La scleromousse ecoguidata non richiede intervento chirurgico, né ricovero ospedaliero e non necessita di convalescenza.

Sul punto, il dott. Santoro chiarisce: “E’ un trattamento non solo innovativo ma soprattutto sicuro, efficace e per nulla invasivo in quanto, eseguito stesso in ambulatorio e senza anestesia alcuna, consente al paziente il ritorno pressoché immediato alle normali abitudini di vita”.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
ILMONITO
  • 2
    Shares
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Translate »