Mancata rimozione barriere architettoniche: comune condannato dalla Cassazione. Avv. Colombo: “Finalmente si sta creando una nuova coscienza sociale”

La Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 3691/2020 ha condannato un comune ad un risarcimento danni di 15mila euro, per non aver rimosso le barriere architettoniche. Quindi, l’Ente, secondo il terzo grado di giudizio, ha attivato una discriminazione indiretta nei confronti delle persone disabili.

“Finalmente – spiega l’Avvocato Colombo, Garante dei Disabili della Regione Campania – si sta creando una nuova coscienza sociale più sensibile ai diritti delle persone disabili. Mi auguro che la burocrazia si adegui, perché diversamente, sempre più spesso ne subirà le conseguenze. Ne approfitto anche per ricordare di aver chiesto ai rappresentanti dell’UPI e dell’ANCI della Campania, il rispetto degli obblighi degli enti locali nei confronti delle persone disabili, in particolare in merito all’adozione dei PEBA”.


SOSTIENI ILMONITO.IT

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it