Maddaloni – Masseria Monti, Forza Italia accoglie con favore l’interrogazione del consigliere regionale Gianpiero Zinzi

Subito una centralina per il controllo dell’aria e fondi certi per la bonifica.

“L’onorevole Zinzi – dichiara il coordinatore Giuseppe d’Alessandro – continua a dimostrare di essere vicino alla città di Maddaloni interrogando, a tal proposito, il Consiglio Regionale della Campania. Il presidente della Terza Commissione Terra dei fuochi ha, infatti, appena presentato un’interrogazione scritta rivolta all’assessore all’ambiente e vice presidente della giunta regionale Fulvio Bonavitacola relativa all’annosa questione di Cava Monti”. “Quella della ex cava di tufo – prosegue l’architetto d’Alessandro – in cui sono stati conferiti illecitamente circa 250 mila metri cubi di rifiuti speciali pericolosi continua ad essere una bomba ecologica per questa città penalizzata sia sul piano ambientale che su quello economico. I carabinieri hanno posto, l’anno scorso, sotto sequestro l’area dell’ex cava e quaranta pozzi artesiani della zona in un raggio di 500 metri per quasi 61 ettari tra Maddaloni e San Marco Evangelista. L’area circostante, in modo particolare quella di proprietà del Comune relativa all’ex Foro Boario, da poco bonificato, distante pochi metri, risulta fortemente penalizzata dalla presenza dei rifiuti sotterrati per qualsiasi tipo di progettualità. Mi preme ricordare, inoltre, che dal sito si sprigionano fumarole a composizione prevalentemente idrocarburica a seguito dell’interazione tra l’acido solforico e l’acqua percolata che rendono l’aria irrespirabile”. “L’interrogazione dell’onorevole Zinzi – conclude il coordinatore – mira proprio a conoscere, in tempi certi e celeri, quali siano i provvedimenti individuati al fine di provvedere all’immediato e definitivo spegnimento delle fumarole, dando atto che occorre effettuare, prima, durante e dopo, un accurato monitoraggio dell’aria attraverso una stazione da posizionare nei pressi del sito. Il presidente ha chiesto anche di riconoscere l’assoluta urgenza a questo intervento di bonifica riconsiderando l’entità delle risorse stanziate”.

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *