M5S e la regola dei due mandati, Pizzarotti: “Di Maio vuole restare a galla, la regola salterà”

Luigi Di Maio “non vuol perdere quel che ha, sta cercando di massimizzare i risultati per non perdere la posizione conquistata, è la sola cosa che gli interessa. Sa che se perde, un po’ come Renzi, potrebbe essere fagocitato dal M5S, da Casaleggio e da altro. La sua è una lotta personale per restare a galla”. E’ il giudizio, durissimo, del sindaco di Parma. Che, sulla regola dei due mandati interna al Movimento che rischia di far saltare Di Maio e gli altri big grillini, non ha dubbi. Nell’intervista all’Adnkronos Federico Pizzarotti, primo sindaco grillino poi uscito malamente del Movimento, aggiunge: “troveranno il modo di aggirarla. Ci hanno abituati come nella metafora della rana nella pentola. Se butti una rana in una pentola di acqua bollente schizza via di corsa, se la butti in acqua fredda e poi accendi il fuoco si intorbidisce, e quando si addormenta è già morta. Se domani dicessero alla base, ad esempio, di votare per superare la regola dei due mandati e dare la possibilità di realizzare i sogni del Movimento, la stragrande maggioranza voterebbe sì. E’ un limite superabile. Finora non lo hanno fatto – osserva ancora – perché i nomi in ‘scadenza’ erano sacrificabili. Potrebbero anche riproporre Di Maio come premier non eletto. Un escamotage comunque lo troveranno, trovano sempre il modo di aggirare le regole”, la stilettata dell’ex grillino.“

Chiedi la correzione di questo articolo
image_pdfimage_print
ILMONITO
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Translate »