“Lo Munaciello” in scena alla rassegna festival città di Saviano

Saviano (Na), Mauro Romano. Domenica 28 gennaio prossimo, con inizio alle ore 18:00, alla kermesse savianese va in scena la 6^ opera prevista dal programma, da parte del gruppo teatrale amatoriale di nuova formazione “La compagnia dei Lazzari” di Sant’Anastasia,  composta da appassionati di teatro di tutte le età con l’intento di divulgare la storia e le leggende napoletane. Trattasi della commedia in due atti “Lo Munaciello”, scritta e diretta da Alberto D’Angelo, che descrive la leggenda del “Munaciello”, di origini antiche tramandatesi nei secoli nei racconti del popolo napoletano. Come apprendiamo dalle note della regia, una fonte autorevole riportata da Matilde Serao nel suo libro “Leggende Napoletane”, narra di un personaggio realmente esistito nella metà del 1400, epoca di amori impossibili raccontati soprattutto nelle strade di Napoli dai Cantastorie, che fino alla metà dell’800 hanno contribuito a nutrire l’immaginario collettivo con i loro racconti e i loro canti. Questi “cunti antichi” tra realtà e mistero, sono giunti fino ai nostri giorni e la commedia “Lo Munaciello” si riferisce alla storia narrata da Matilde Serao dell’amore contrastato tra Catarinella Frezza, figlia di un ricco mercante di stoffe di Piazza Mercato ed il suo garzone Stefano Mariconda. Da quell’amore clandestino, stroncato in modo tragico, nacque il Munaciello, un bambino piccolo e deforme così chiamato perché vestito sin dalla tenera età con un saio di monaco. L’origine della sua storia fantastica, nella rappresentazione, intende stimolare lo spettatore ad approfondire la conoscenza di una delle più belle leggende partenopee nate all’ombra del Vesuvio.

L’appuntamento, quindi, è presso il teatro/auditorium di Saviano di via Falcone e Borsellino, per domenica 28 Gennaio 2018, ore 18:00, per l’ennesimo spettacolo destinato a divertire, ma anche ad istruire il pubblico che si aspetta ancora numerosissimo.

 

 

image_pdfimage_print
Redazione

Mauro Romano

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *