L’ Italia tra campagna ideologica e spaccatura del Movimento facilitata da una sinistra depressa

Napoli, 15 giu. – Possiamo cominciare a narrare il percorso attraverso le azioni realizzate o i pensieri espressi del governo Salvini / Cinquestelle . Se dovessimo parlare di cambiamento sicuramente questo riguarderebbe la prospettiva da cui porre soluzioni alle questioni più pregnanti che pesano in Italia. Tuttavia ciò che evidenziamo immediatamente e ‘ una campagna ideologica che si svolge con azioni dimostrative più che concrete. Le direttive sono chiaramente dettate dal contratto redatto dalle maggiori forze e che tocca argomenti già abbastanza inflazionati in campagna elettorale . La demonizzazione dell’ Europa e’ chiaramente la lettura che ci viene offerta e quindi in questa chiave possiamo intendere la regia dell’ appoggio dei paesi di Visegrad e la chiusura del porto all’ AQUARIUS. Paradossalmente Salvini ha più amica la cancelliera per interessi nazionali identici a quelli della Lega ed il blocco di Visegrad e nella sua scia anche l’Austria e la Baviera sono per modificare il Trattato di Dublino in modo diametralmente opposto alla redistribuzione chiesta dall’Italia. Il problema è quello di trovare una soluzione alla vicenda migranti attraverso una divisione equa delle quote o cercare di pesare di più in Europa con l’ appoggio della Russia ? A metà luglio l’ Italia con molta probabilità si trovera ‘ a porre veto all’ applicazione delle sanzioni dell’ UE alla Russia e le conseguenze potrebbero condurre ad un mutamento dei rapporti con le vecchie alleanze storiche . Nel frattempo la Francia e la Spagna ci accusano di disumanità sebbene anch’ esse abbiano attuato dei respingimenti nelle loro politiche di accoglienza. La politica di propaganda del nuovo governo italiano si articola in tagli di vitalizi di cui non c’è ancora la delibera , pene più dure per i reati , espulsione di immigrati irregolari, annullare le unioni civili , e tanti altri propositi che potrebbero restare intenzioni. Quali sono gli effetti collaterali ? Il Movimento si sta spaccando perché l’ appiattimento sulle posizioni di Salvini li sta identificando con qualcosa di diverso facendo migrare nuovamente gli elettori della sinistra a casa . Purtroppo però la sinistra stenta ad inventare formule nuove per realizzare una opposizione convincente per cui anche forte delle sue ragioni vive in una condizione di immobilismo emotivo . A sinistra c ‘ e’ troppa testa e poco cuore , poca passione . Inoltre chiudiamo lanciando una domanda : Salvini si presenta alle elezioni come Lega ( senza Nord ) cercando di farsi accettare anche al Sud e proponendosi come leader di un centrodestra moderato , e invece sta dimostrando di essere un leader del sovranismo e della destra estrema . Insomma ci ha preso in giro ?

image_pdfimage_print
Rosa Criscuolo

Rosa Criscuolo

Legale , giornalista , membro del comitato radicale italiani . È' stata opinionista radio e TV . Vive tra Napoli e Roma. rosacriscuolo3@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: