Iran: aereo abbattuto: Salvatore Forte (Forte Secur Group): il problema principale è nella formazione del personale, non basta la revisione delle procedure operative

“La tragedia dell’aereo abbattuto in Iran e le scuse del Presidente Iraniano impongono una riflessione approfondita in tema di gestione della sicurezza aerea.”
Salvatore Forte,  l’Auditor ed Istruttore Certificato Enac e Security Manager di compagnie aree e  fondatore di Forte Secur Group, società leader nel comparto dell’aviation security, commenta così le dichiarazioni del presidente iraniano.

“Le cause dell’evento, stando a quanto dichiarato dal Presidente Rohani,- dichiara Forte- sono prevalentemente due: procedure inadeguate, quando il Presidente dice “provvederemo ad adottare riforme essenziali nei processi operativi per evitare simili errori in futuro”, ed errore umano “imperdonabile”, che hanno spinto il presidente a dichiarare “La Repubblica islamica dell’Iran si rammarica profondamente per questo errore disastroso” e le “indagini proseguiranno per identificare e perseguire” gli autori di questa “grande tragedia” e “questo sbaglio imperdonabile”.
L’errore più ricorrente, parlando di formazione per la sicurezza aeroportuale,- spiega Forte- è curare solo l’aspetto tecnico-operativo, trascurando la componente relativa al “comportamento umano” specialmente in situazioni di stress.
E’ importante ricordare che la stessa ICAO, l’International Civil Aviation Organization, in uno dei più importanti documenti, il GASeP (“GASeP – Global Aviation Security Plan”) tra le “5 key priorities” per conseguire gli obiettivi su cui si dovrà basare e sviluppare la nuova Aviation Security, individua nello sviluppo del fattore umano (security culture and human capability) uno degli elementi su cui agire per innalzare in modo significativo il livello di sicurezza del trasporto aereo mondiale.
Ed è quello che facciamo da anni – continua Forte – ancor prima che l’ICAO emanasse il GASeP, con i nostri corsi che hanno introdotto un metodo innovativo di formazione, fondamentale per operatori di security che devono prendere decisioni “giuste in tempi brevi”.”

Forte Secur Group è l’unica azienda italiana ad aver partecipato a settembre al #Dubai AVSEC Global, l’evento globale sulla sicurezza aeroportuale. L’azienda ha vinto l’Innovation Award, è tra i principali player in Italia ad occuparsi a 360 gradi della corporate security per le più importanti aziende italiane, alcune delle quali lavorano in settori strategici per l’interesse nazionale.

L’azienda da 15 anni, grazie all’expertise del fondatore Salvatore Forte ha una business unit Aviation che si occupa di consulenza, formazione e servizi di sicurezza aeroportuale.

Forte Secur Group, ha scelto di affiancare i principali player del mondo aeroportuale e del trasporto areo, ed oggi è la sola nel panorama della sicurezza in Italia per esperienza, struttura ed investimenti, tra le prime in ambito europeo a proporre soluzioni per il settore.
“Quando accadono tragici eventi – continua Forte – come quello dell’aereo ucraino abbattuto dall’Iran, si parla, giustamente, anche di “errore umano”. Ma se quando un evento è conseguenza di un difetto di manutenzione, al fine di evitare e prevenire il ripetersi dell’evento, si rivedono le procedure di manutenzione; altrettanto deve essere fatto quando l’evento si verifica per errore umano.
Cambiare procedure e punire i colpevoli non è sufficiente ad evitare che tali eventi non accadano nuovamente.
Occorre cambiare le metodologie di training perché, come affermava Einstein “la follia sta nel fare le cose sempre nello stesso modo ed aspettarsi risultati diversi”.
I nostri corsi, ad esempio,- spiega Forte-  hanno come principale obiettivo la giusta sintesi tra preparazione tecnico-operativa e crescita personale degli operatori che, solo grazie ad un equilibrio interiore e ad una maggiore “centratura”, possono essere in grado di prendere decisioni corrette in real-time, gestendo lo stress e prevenendo il panico in situazioni di emergenza.
Considerato che l’efficacia di un sistema di sicurezza si basa – tra le altre – essenzialmente su due componenti: prestazioni degli apparati e prestazioni del personale di security, se vogliamo incrementare in modo significativo il livello di sicurezza, possiamo e dobbiamo agire prevalentemente su queste due componenti.
Però, poiché la tecnologia negli ultimi anni ha raggiunto un suo apice, dobbiamo necessariamente agire sul fattore umano che rappresenta, pertanto, la chiave di volta per conseguire in tempi brevi un più elevato livello di sicurezza. “
“Compagnie aeree e società di gestione aeroportuali – conclude Forte – si affidano a noi per la progettazione del sistema di sicurezza delle proprie realtà, ottimizzazione delle strutture di Security e definizione di procedure operative, esternalizzando la funzione ed instaurando una partnership che prevede continui aggiornamenti consulenziali.”

Fonti di riferimento:
“GASeP – Global Aviation Security Plan” Clicca qui



ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, ILMONITO correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online ed ILMONITO ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it