Iovino (M5s): “Atti intimidatori nei confronti della Consigliera M5s di Cicciano”

A far discutere è un punto all’ordine del giorno del Consiglio su una incompatibilità ritenuta inesistente a carico della Consigliera di opposizione

CICCIANO, 29 SETTEMBRE 2018 – Il Deputato M5S Luigi Iovino e il Consigliere regionale Luigi Cirillo si sono recati nell’aula del Consiglio comunale di Cicciano per sostenere la Consigliera comunale m5s Nunzia Coppola.
Il motivo della visita è legato alla convocazione del Consiglio che prevedeva come ultimo punto all’ordine del giorno, inserito su proposta di quattro Consiglieri di maggioranza, la discussione su una presunta incompatibilità, ritenuta inesistente, in capo alla Consigliera Coppola alla luce del suo incarico di Presidente del Consiglio di un Istituto scolastico del territorio.

Tanto è bastato al Deputato Iovino per parlare di un “vero e proprio atto intimidatorio finalizzato a mettere a tacere la portavoce comunale” che siede tra i banchi dell’opposizione e che negli ultimi tempi si è distinta per le sue battaglie contro l’Amministrazione guidata da Giovanni Corrado.

Una accusa – dichiara Iovino – priva di ogni fondamento normativo contro un Consigliere di opposizione che ha come unica colpa quella di rappresentare in Consiglio comunale le istanze dei cittadini come accaduto recentemente con  la problematica sulla mensa scolastica e il servizio scuolabus. Questioni scottanti che evidentemente toccano un nervo scoperto di questa Amministrazione la quale con il suo atteggiamento ancora una volta dimostra di essere distante dalle reali esigenze dei cittadini.” Oggi la mia presenza in questo Comune insieme al Consigliere Cirillo in Regione  – prosegue Iovino –  è per testimoniare la vicinanza a Nunzia e a tutto il suo gruppo di attivisti. Nei prossimi giorni presenterò un interpellanza al Ministro degli Interni affinchè solleciti al Prefetto e alle autorità giudiziarie una verifica puntuale sullo stato finanziario di questo Comune che ormai da tempo è attenzionato dagli ispettori del MEF e che molto spesso si trova a deliberare in contrasto con i pareri del revisore dei conti“.

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.