INTERVISTA – Passione senza limiti Talent, i vincitori sono Gianluca e Serena Esposito

 

Afragola, 20 gen. – Passione senza limiti Talent      ha sancito i sui vincitori. L’edizione 2019-2020 ha visto trionfare nel format creato da Maurizio Finizio su Italia Mia, due allievi del Centro Studi Danza di Alessandro Pannone: Gianluca e Serena Esposito.

I giovanissimi danceurs si sono esibiti in coppia, dando lustro per il terzo anno consecutivo alla propria Accademia di danza sita in Afragola (Na).

Sono stati tanti gli allievi seguiti dal coreografo Alessandro Pannone in vista del Talent ed arrivati fino in fondo nella trasmissione televisiva dedicata alle scuole di danza.

Ivan di Costanzo 5° classificato, Maria Palmitano 4° Classificato, si sono distinti insieme a Maria Sepe e Giada.

Ad arrivare sul podio in base al punteggio della giuria di esperti, tra 150 ballerini, sono stati però in due. Gianluca e Serena hanno vinto borse di studio con coreografi e ballerini professionisti di fama nazionale ed internazionale, come ci raccontano in questa intervista. Insieme ai propri compagni si preparano ad affrontare le selezioni per la prossima edizione del programma, questa volta esibendosi in crew.

 

ILMONITO non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie tra i soci dell’Associazione MADEFARES.  Se vuoi aiutare l’associazione a sostenersi puoi fare una donazione.

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, ILMONITO correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online ed ILMONITO ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Pina Stendardo

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.