On Screen Facebook Popup by Infofru

Receive all updates via Facebook. Just Click the Like Button Below

Close

VOLLEY

Servirà un’impresa. Ma la Clendy Aversa di certo venderà cara la pelle contro le calabresi. Le normanne allenate da coach Luciano Della Volpe giocheranno domani pomeriggio contro il Volley Soverato, in trasferta, quella che è la ottava giornata del girone di ritorno della Serie A2 femminile. Non è un momento facile per la squadra cara alla presidente Tina Musto ma tutte le giocatrici hanno voglia di riscattarsi e di mettersi alle spalle un girone di ritorno che fino ad oggi non ha regalato soddisfazioni. La vittoria contro Cisterna sembrava poter dare maggiore fiducia ma contro Pesaro non è arrivato il bis e quindi la classifica dice ancora che bisognerà lottare ancora per poter ancor piazzare un break decisivo per conquistare la salvezza diretta. C’è stata una settimana intensa di allenamenti e capitan Drozina e compagne si sono guardate in faccia per trovare le forze necessarie per salvare la stagione. In Calabria, come già detto, servirà una gara perfetta perché Soverato ha dimostrato, e il secondo posto ne è la dimostrazione, di essere una squadra costruita per il salto di categoria. Lo sport però insegna che nulla è impossibile. Le più belle pagine della pallavolo sono state scritte quando Davide è riuscito a battere Golia. Con grinta, cuore e determinazione tutto può succedere e per questo motivo il tecnico aversano ha chiesto alle proprie ragazze di giocare con lucidità e con la ‘mente libera’. Tornare da Soverato con un risultato positivo significherebbe avere sette giorni di speranze per avvicinarsi a quello che sarà un vero e proprio big match contro la Lilliput Settimo Torinese domenica prossima al Palajacazzi. Ma bisogna pensare gara per gara e la Clendy Aversa ha voglia di muovere la classifica. Per il morale e per dare una gioia ai suoi straordinari tifosi. Il fischio d’inizio domani (domenica 6 marzo) è previsto alle 18. Arbitri dell’incontro saranno i signori Nicola Traversa e Sergio Jacobacci.

Per la Luvo Barattoli Arzano prende il via il momento più delicato della stagione. La squadra di Nello Caliendo è attesa da due trasferte consecutive contro Maglie ed Ostia. Due settimane al termine delle quali si comprenderà meglio il ruolo da occupare nell’ultimo scorcio di campionato. Una doppia trasferta per una squadra che non vince lontano delle mura amiche dal sette novembre dello scorso anno non è di certo una cosa di poco conto. 
Si comincia con Maglie e si prosegue contro Ostia una dopo l’altra. Chiaro che non può essere certamente quest’ultima un test proibitivo. Il sestetto ostiense è malinconicamente all’ultimo posto della classifica, mentre la sfida sul campo delle pugliesi ha sicuramente tutto un altro valore.
“Siamo attesi da un doppio impegno esterno - spiega coach Nello Caliendo- ma ovviamente pensiamo ad una partita per volta. L'impegno in casa del Maglie è importante anche per dare continuità alla buona prova della settimana scorsa. Se giochiamo con la stessa grinta e determinazione possiamo fare cose buone. Abbiamo buone possibilità di raggiungere il nostro obiettivo. Il Maglie è una squadra che vive il campionato con tranquillità ,stanno battagliando su tutti i campi e ci daranno sicuramente filo da torcere, si stanno amalgamando soprattutto per crescere e fare bene magari a partire dalla prossima stagione. Cercheranno di fare un’ottima partita”.
Dal canto suo il Maglie è tornato alla vittoria piena proprio in quel di Ostia e adesso cerca conferme. Le pugliesi  sono animate dal desiderio di poter raccogliere i frutti del duro lavoro in palestra delle ultime settimane, che ha portato ad una crescita costante del gruppo. Una gara impegnativa che si configura come un severo banco di prova per il team di casa, di fronte ad un avversario robusto e quotato, con ottime individualità ma altrettanto temibile come gruppo e compattezza.
Si gioca alle ore 18. Arbitri dell’incontro Marco Colucci e Pierpaolo Di Bari.

Un altro esame duro da superare (stasera, sabato 5 marzo ore 19) per il Napoli Volley. Al Polifunzionale di Soccavo arriva la corazzata Cutrofiano, in piena corsa per i playoff, in una gara valida per la diciottesima giornata (quinta di ritorno) del campionato di serie B1 femminile. Le ragazze napoletane hanno già archiviato da tempo le due vittorie consecutive al tie-break e sono concentrate per questo rush finale che le vede impegnate a conquistare la salvezza. Il terz’ultimo posto è lontano sette punti, ma non bisogna abbassare la guardia contro la squadra pugliese, soprattutto in casa. Coach Luca Loparco è convinto che le sue ragazze non deluderanno le attese: “Cutrofiano verrà per vincere, noi vogliamo continuare a sognare e provare a scardinare i nostri avversari. Non sarà una partita semplice, ma stiamo dimostrando di dare il massimo in ogni gara, le ragazze sono convinte e determinate: venderemo cara la pelle”. La squadra napoletana ha dimostrato fin qui di essere unita per l’obiettivo finale:  “Stanno dando il massimo sin dall’inizio dell’anno: tutto è possibile se l’unione del gruppo prevale sull’individualità. Noi condividiamo gioie, emozioni e sconfitte, ma ci piace lavorare assieme e con questo spirito finora abbiamo superato difficoltà e avversari. Anche domani metteremo tutto in campo. Chiedo alle ragazze di fare una grande prestazione, il massimo su ogni pallone. Accetteremo con grande tranquillità il risultato: l’importante è aver dato tutto per la nostra maglia e i nostri colori”. Arbitreranno l’incontro Costa e Grosso.

La classifica, le motivazioni e il valore delle squadre ci dicono che il pronostico sia di colore rosanero, ma noi non ci fidiamo ed abbiamo, comunque, preparato la sfida nel miglior modo possibile”. Francesco Russo, ottimo vice di Nino Gagliardi, così presenta la sfida della Kioto VolAlto Caserta contro l’Omia Cisterna. E’ la ottava giornata del girone di ritorno, siamo in pieno rush finale. Tutte le squadre adesso daranno il massimo per raggiungere i rispettivi obiettivi stagionali.
La Kioto è reduce da due successi consecutivi, tre nelle ultime quattro partite, uno stato mentale più che positivo, una convinzione nei propri mezzi in costante ascesa, l’Omia viceversa pare rassegnata al suo destino anche se conserva ancora al speranza di poter agganciare almeno la penultima posizione.
Neo promossa in A2, la formazione laziale non ha avuto, però, un cammino agevole. Solo una vittoria all’attivo (contro Rovigo 3-0 nel confronto di andata), ma, comunque, capace di mettere in seria difficoltà sestetti ben organizzati come Filottrano (3-2 in casa), Chieri (3-2 sempre tra le mura amiche), Settimo Torinese (3-2 in Piemonte) e proprio Rovigo in Veneto (3-2) e contro la stessa Monza sul taraflex laziale. “I risultati - continua Russo - dimostrano che le cisternesi possono dare filo da torcere a qualunque tipo di sestetto. Inoltre, la squadra pontina, si è arricchita a gennaio con due rinforzi” Si tratta della centrale Angelita Centi (classe 86’) e la schiacciatrice Ilaria Maruotti (classe 94’). In panchina sono guidate da William Droghei, che ha conquistato già due promozioni (dalla B2 alla B1 e dalla B1 all’A2), hanno un roster fondato su un mix tra esperienza e gioventù, formato dalle palleggiatrici Muri e Neri, le centrali Centi, De Arcangelis, Bertaiola, le schiacciatrici Moreno Pino (COL), Maruotti, Liguori, Barboni e Talamazzi ed i liberi Noschese e Zampedri.
“Lo ripeto – conclude il tecnico della Kioto – partiamo favorite,ma le ragazze dovranno essere brave a tradurre sul campo il vantaggio che la classifica ci assegna. Massima concentrazione e determinazione”.
Si comincia alle ore 18:00. Diretta on streaming attraverso il sito www.volalto.net, casertasport.it. Collegamenti in diretta radiofonici con l’emittente Radio prima rete(95 MHz), aggiornamenti live attraverso la pagina facebook ufficiale del club. La partita sarà trasmessa in differita da Teleprima martedì pomeriggio alle 18:30.

Pagina 1 di 4
Vai all'inizio della pagina